Almeno tre persone sono morte nelle esplosioni nella città russa di Belgorod, vicino all'Ucraina

Esplosione nella città russa di Belgorod / Foto: Twitter / Screenshot

Almeno tre persone sono morte e decine di edifici residenziali sono stati danneggiati nella città russa Belgorod vicino al confine ucraino, ha detto il governatore regionale, Vyacheslav Gladkov, dopo le segnalazioni di diversi esplosioni nella città.

Almeno 11 edifici residenziali e 39 case private sono state danneggiate, cinque delle quali sono state distrutte, ha detto il governatore Gladkov al canale Telegram.

Gladkov ha precedentemente affermato che l'incidente è oggetto di indagine, aggiungendo: "Il sistema di difesa antiaerea probabilmente ha funzionato".

- Almeno quattro persone sono rimaste ferite e due sono state ricoverate in ospedale, incluso un bambino di dieci anni, ha detto Gladkov.

I media britannici non possono confermare autonomamente le notizie su esplosioni, danni, vittime e feriti, e per ora non vi è alcuna reazione da parte ucraina.

Belgorod è una città di quasi 400.000 abitanti, a circa 40 chilometri a nord del confine con l'Ucraina, ed è il centro amministrativo della regione di Belgorod.

Video del giorno