Le autorità, con una reazione rapida, stanno smantellando gli arredi scenici del Luna Park dell'SC "Boris Trajkovski"

Parco divertimenti vicino alla sala B. Trajkovski / Foto: "Sloboden Pechat" / Dragan Mitreski

Il parco divertimenti funzionava a pieno regime da sabato, e la sera era pieno di visitatori, soprattutto bambini e ragazzi, anche se nessuno garantiva la sicurezza degli arredi scenici.

Nell'area antistante il centro sportivo "Boris Trajkovski" è stato allestito in questi giorni, come un anno fa, un parco divertimenti che, come ha avvertito la Città di Skopje, è stato installato senza documenti e permessi adeguati e senza i necessari documentazione che garantisca la sicurezza dei puntelli. Ciò non ha impedito alla giostra di girare ogni notte e al parco improvvisato di riempirsi di visitatori.

Ma a differenza di due anni fa, quando ci volevano mesi per stabilire se qualcuno avesse dato il permesso di allestire oggetti scenici oppure no, chi fosse competente a sospendere i propri lavori e se qualcuno potesse agire perché il Luna Park è allestito su terreno privato, quest'anno il la reazione è stata molto più rapida. Oggi, da quanto si è potuto vedere sul posto, è già iniziato lo smantellamento dei puntelli.

Parco divertimenti vicino alla sala B. Trajkovski / Foto: "Sloboden Pechat" / Dragan Mitreski

Pochi giorni fa, il sindaco Danela Arsovska ha sottolineato che la società "Disneyland Requisites" della Chair stava installando oggetti di scena sullo spazio e che la città di Skopje, nell'ambito delle sue competenze, ha effettuato controlli, ha adottato misure e ha punito le violazioni legali entità, che nonostante ciò ha continuato a funzionare. Ha invitato tutte le istituzioni competenti ad agire il prima possibile, perché è in gioco la sicurezza dei bambini e di tutti gli altri visitatori.

Oggi il ministro tecnico degli Interni, Panče Toškovski, ha informato che, su segnalazione, l'Unità per la criminalità economica e informatica dell'SVR Skopje, in coordinamento con i funzionari dell'Ispettorato statale del mercato, dell'Amministrazione delle entrate pubbliche e dell'Ufficio edile ispettore del Comune di Karpos, si è recato sul campo e ha adottato misure e attività specifiche e appropriate nell'ambito delle loro competenze e poteri.

Dopo Arsovska anche Toshkovski ha annunciato: il Luna Park installato senza autorizzazione nel SC "Boris Trajkovski" verrà chiuso?

Da parte dei servizi ispettivi, sulla base delle misure e delle attività adottate e della situazione di fatto accertata, è stato redatto un verbale sulla situazione accertata, mentre un ispettore edile autorizzato dal Comune di Karposh ha avviato un procedimento per le irregolarità accertate, dopodiché verranno prese misure specifiche per rimuoverli, cessare l'attività e spostare i requisiti - ha annunciato Toškovski.

Parco divertimenti vicino alla sala B. Trajkovski / Foto: "Sloboden Pechat" / Dragan Mitreski

E il Comune di Karposh ha negato di aver rilasciato alcuna approvazione per gli accessori della giostra posizionati nei pressi del centro sportivo "Boris Trajkovski" e per il funzionamento del parco divertimenti per il semplice motivo che, come spiegano da lì, il Comune non ha i diritti autorità per rilasciare tali approvazioni.

- Ovviamente si tratta di uno stupratore per il quale non si applicano le procedure legali, quindi le istituzioni statali competenti dovrebbero sanzionarlo più severamente, tenendo presente che non dispone delle autorizzazioni necessarie per svolgere questa attività nel luogo in questione. Se qualcuno svolge un'attività senza i necessari consensi delle istituzioni locali o statali competenti e senza un'adeguata documentazione tecnica, l'Ispettorato statale del mercato impone il divieto di svolgere l'attività - sottolinea Karpoš per "Sloboden Pechat".

Da lì hanno spiegato che oltre all'ispettore edile municipale c'erano anche ispettori del Ministero degli Interni, dell'Agenzia delle Entrate e dell'Ispettorato del Mercato, quindi il Comune ha chiesto loro di usare i loro poteri legali e di chiudere il caso.

Parco divertimenti vicino alla sala B. Trajkovski / Foto: "Sloboden Pechat" / Dragan Mitreski

Ricordiamo che tre anni fa l'Ispettorato statale del mercato ha chiuso il Luna Park itinerante, che si trovava all'incrocio tra Boris Trajkovski Boulevard e Serbia Boulevard a Kisela Voda. Come riportato all’epoca, il Luna Park aveva la licenza adeguata, ma poiché i parchi di divertimento erano stati vietati durante la pandemia di coronavirus, il parco era chiuso. Finora, nonostante le tempestose reazioni del pubblico, l'Ispettorato non si è comportato così quando sono stati allestiti gli oggetti di intrattenimento presso l'SC "Boris Trajkovski".

Il parco divertimenti funzionava a pieno regime da sabato, e la sera era pieno di visitatori, soprattutto bambini e ragazzi, anche se nessuno garantiva la sicurezza degli arredi scenici.

Gli incidenti nei parchi di divertimento di tutto il mondo non sono così rari, e recentemente a Kuršumlija, nella vicina Serbia, una giostra è crollata ferendo 13 bambini. Pertanto, non deve essere consentita né messa a tacere la realizzazione di un parco divertimenti senza adeguate autorizzazioni, e soprattutto senza il possesso dei certificati di sicurezza dei requisiti, indipendentemente dal fatto che sia allestito su terreno privato o demaniale.

Le giostre girano su una proprietà privata davanti al SC "Boris Trajkovski", il Comune e il Comune di Karpos non sono stati autorizzati per un permesso

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno