Oltre 400 tirocinanti privati ​​hanno scioperato per chiedere un compenso più alto e una risoluzione dello status

Foto: MIA

Questa mattina più di 400 specialisti privati ​​hanno intrapreso uno sciopero generale e non svolgono il loro lavoro nelle cliniche di Skopje e in altri ospedali e ambulatori in tutto il paese. Chiedono un aumento dell’indennità loro pagata per un importo di 26mila denari, al livello del salario medio di un medico in un istituto sanitario pubblico, di un’assicurazione sanitaria, nonché la risoluzione dello status attuale sotto contratto. Interromperanno lo sciopero, come annunciato, solo se riceveranno una garanzia scritta per l'adempimento delle richieste.

"Purtroppo abbiamo deciso di fare questo passo perché il Ministero della Salute non è interessato a risolvere i nostri problemi", ha detto la dottoressa Hristina Ilioska Ceslaroska, specialista privata del terzo anno in medicina interna.

Lei ha ricordato che dopo la protesta di marzo hanno avuto un incontro con il ministro della Sanità, nel quale è stato loro promesso che le loro richieste sarebbero state incluse nella sessione del governo, ma che finora non hanno ricevuto alcuna risposta.

Come ha annunciato Ilioska Česlaroska, hanno ricevuto una telefonata da un rappresentante del Ministero della Salute e gli è stato detto che oggi alle 14 si terrà una riunione nel Governo.

- Cinque dei nostri rappresentanti saranno presenti a quell'incontro, ma non abbiamo informazioni su chi parteciperà e se le nostre richieste saranno accettate. Lo sciopero continuerà fino a quando non avremo la garanzia ufficiale scritta che le richieste saranno soddisfatte, ha sottolineato Ilioska Ceslaroska.

Tamara Pejoska, specialista in chirurgia plastica e ricostruttiva, primo anno, ha detto che lavorano più duramente che possono, ma sono messi in una posizione deludente e degradante.

Nella protesta è stato sottolineato che le stagiste sono costrette a farsi curare in privato e che durante il congedo di maternità viene loro cancellata l'indennità di 26.000 denari.

- Personalmente ho dovuto pagare privatamente l'infusione di 1.000 denari alla Clinica Infettiva perché non sono assicurato. Il nostro status non si risolve in alcun modo, indipendentemente dal tempo che ci è stato assegnato e da quanti sacrifici abbiamo fatto, ha affermato Tamara Pejoska, specialista in chirurgia plastica.

Gli specialisti privati ​​hanno detto che vogliono restare nel paese, lavorare e prendersi cura dei pazienti.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno