L'Australia restituirà i soldi delle multe covid a 30.000 cittadini

La polizia di Victoria arresta e maschera un manifestante fuori dal Santuario della Memoria a Melbourne, Australia, 05 settembre 2020/Foto: EPA-EFE/JAMES ROSS AUSTRALIA E NUOVA ZELANDA FUORI

La Corte Suprema del New South Wales, lo stato più popoloso dell'Australia, ha dichiarato non valide più di 31mila multe per violazione delle misure contro la pandemia. Pertanto, le multe saranno abolite e i cittadini che hanno già pagato la multa saranno rimborsati, riferisce Sky News.

Sono state emesse multe per oltraggio per una serie di reati, dal viaggiare insieme alla partecipazione a riunioni pubbliche. Andavano da mille a tremila dollari australiani. Gli avvocati del governo alla fine hanno ammesso che le sentenze non soddisfacevano i requisiti legali.

Il Commissario dell'Amministrazione Sanzioni ha ritirato 31.121 delle 62.138 sanzioni complessive. L'amministrazione ha affermato che la priorità è stata la salute e la sicurezza dei residenti durante la pandemia e ha aggiunto che il ritiro delle multe "non significa che non siano stati commessi reati".

Il Redfern Law Center (RLC), che ha portato il caso alla Corte Suprema, ha salutato la decisione come una "grande vittoria".

Video del giorno