Ministero della Salute sullo sciopero dei tirocinanti privati: il governo esaminerà la relazione rivendicativa in una delle sedute

Protesta degli stagisti privati ​​/ Foto: "Sloboden Pechat"

Dopo l'annuncio dello sciopero degli specialisti privati, il Ministero della Sanità ha annunciato che dopo l'incontro con loro è stato redatto un rapporto che sarà presentato al Governo, dove sarà esaminato in una delle sessioni per valutare le loro richieste. .

- Il Ministero della Salute si impegnerà sempre a migliorare le condizioni di lavoro di tutti gli operatori sanitari, compresi gli specialisti privati ​​che sono importanti nel sistema sanitario. Nel 2018 i tirocinanti privati ​​sono stati riconosciuti per la prima volta nella sanità pubblica e pagati per il loro lavoro. L'atteggiamento del Ministero è positivo per soddisfare le esigenze degli specialisti privati, secondo l'annuncio.

Questa mattina, attraverso un comunicato stampa, i tirocinanti privati ​​hanno annunciato lo sciopero generale a partire da lunedì. Dicono che nonostante la protesta degli specialisti privati ​​il ​​27 marzo e l'incontro con il ministro della Sanità del governo tecnico, Ilir Demiri, il 2 aprile, le loro richieste non sono state ancora soddisfatte.

-Nell'incontro con il Ministro della Salute ci è stato promesso che le nostre richieste saranno presentate nella prossima sessione del Governo. Dopo l'incontro con il ministro, il 3 e 9 aprile si sono svolte due sessioni del governo nelle quali, secondo le informazioni pubbliche del governo, in nessuna di esse sono state discusse le nostre richieste, si legge nell'annuncio.

Pertanto, come indicato nell'annuncio inviato a nome dei tirocinanti privati ​​delle università di scienze mediche "Kiril e Metodij" e "Goce Delchev" - Shtip, sono costretti a fare il passo successivo: aderire allo sciopero generale dal 15 aprile. .

Si annuncia che durerà finché le loro richieste non saranno soddisfatte.

I tirocinanti privati ​​hanno annunciato lo sciopero generale a partire da lunedì

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno