Il ponte “Belasica” ha superato con successo il “test”, tra pochi giorni sarà pienamente operativo

Ponte Belasica/free press/foto Slobodan Djuric

La città di Skopje non ha risposto ancora una volta perché fosse necessario effettuare una seconda prova di carico del ponte, quando anche dopo il primo carico hanno informato che il ponte è in ottime condizioni e sicuro.

Contano i giorni in cui il ponte "Belasica" sarà completamente aperto al traffico, ovvero dopo quasi un anno vi saranno percorse tutte e quattro le corsie. Almeno questo è quello che dicono le informazioni provenienti dalla città di Skopje e dall'Istituto per gli edifici aperti sismici e il cambiamento climatico, dopo che il ponte è stato testato per la seconda volta, questa volta con camion carichi di un carico di 208 tonnellate.

Il direttore dell'ISOGKP, Mihail Garevski, istituto che insieme all'ESM ha testato il ponte, ha scritto su Facebook - La battaglia per il ponte "Belasica" è caduta, il ponte "Belasica" non è caduto!

Garevski ha confermato a "Sloboden Pechat" che tutto va bene con il ponte, e che ciò è stato dimostrato dai test con sei camion carichi di 208 tonnellate che sono stati posizionati al centro della campata centrale del ponte. Ha annunciato che tra pochi giorni firmerà che il ponte potrà essere pienamente utilizzato.

Domanda senza risposta: se il ponte della Belasica è sicuro, perché i lavoratori che lavorano sotto di esso non dovrebbero essere sicuri?

Una risposta simile è arrivata dalla città di Skopje, ma per ragioni incomprensibili non viene menzionato il fatto che anche l'Istituto per gli edifici sismici aperti e il cambiamento climatico ha partecipato ai test.

 Secondo le norme di legge per questo tipo di impianti, nonché secondo il parere degli esperti dopo l'inizio dell'installazione delle nuove tubazioni dell'acqua calda, nonché per il completo rilascio del traffico su tutte le corsie, è stato necessario effettuare interventi statici e carico di prova dinamico sul ponte) carico, che viene effettuato dall'ESM, dopodiché il ponte sarà pienamente operativo - sostiene la Città.

Non hanno però risposto perché fosse necessario ritestare il ponte con carico, quando anche dopo il primo carico effettuato qualche mese fa, il Comune ha informato che il ponte è in ottimo stato e sicuro, né perché l'acqua calda i tubi non sono ancora stati installati su di esso.

Ponte Belasica/free press/foto Slobodan Djuric

Prima della fine dell'anno scorso, la società pubblica "Streets and Roads" ha riferito che il 24 dicembre il ponte sarà completamente chiuso al traffico in entrambe le direzioni, perché su di esso si svolgeranno lavori di costruzione. Ma invece di attività di costruzione, sul ponte sono state effettuate indagini e prove sulla resistenza dell'oggetto sotto il carico che il ponte subisce se è completamente pieno di veicoli. Quindi, su entrambe le corsie in entrambe le direzioni sono stati posizionati camion con un carico totale di 205 tonnellate. Poi ci sono state le analisi dei dati che determineranno la durabilità della “Belasica”. Tali indagini e test sarebbero stati effettuati durante l'estate, ma non c'erano informazioni al riguardo nemmeno al pubblico.

"Sloboden Pechat" già a gennaio ha chiesto spiegazioni alla città di Skopje su chi ha stabilito esattamente dopo la prova di carico che il ponte era sicuro, perché non è stato annunciato se per testare le strutture del ponte è stata assunta una società autorizzata, il che può confermare in modo responsabile che il ponte è sicuro e PE "Streets and Roads" non possiede tale licenza.

Poi hanno preso le distanze anche dal MES.

La valutazione della sicurezza del traffico sul ponte non viene effettuata da AD ESM, per questo motivo non vorremmo speculare con ipotesi relative alla sicurezza in caso di piena messa in esercizio del ponte. Quindi la responsabilità della sicurezza spetta alle istituzioni che fanno questa valutazione - hanno risposto da lì.

Analizzati i dati del collaudo del ponte "Belasica": il ponte è in ottime condizioni e sicuro per il traffico, afferma la Città di Skopje

Tuttavia, dopo quasi un anno dall'incendio sul ponte avvenuto il 12 maggio scorso, la "Belasica" sarà finalmente di nuovo pienamente operativa. Resta però il dubbio sul perché ci sia voluto così tanto tempo, quando secondo le autorità il ponte necessitava solo di una "riparazione estetica".

Per quanto riguarda l'installazione del nuovo tubo di calore sotto il ponte, ricordiamo che i nuovi tubi sono rimasti nell'erba accanto ad esso per sei mesi o più.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno