Mosca ha avvertito Washington che non vincerà la corsa agli armamenti

Sergej Ryabkov
Sergey Ryabkov / EPA-EFE / THOMAS PETER / PISCINA

Se gli Stati Uniti si aspettano di vincere la prossima corsa agli armamenti, allora Washington ha torto, ha detto un alto diplomatico russo in un discorso diffuso mercoledì, aggiungendo che un conflitto militare tra Mosca e la NATO non può essere escluso. Reuters.

Sergei Ryabkov, viceministro degli Esteri russo responsabile delle relazioni con gli Stati Uniti, della non proliferazione e del controllo degli armamenti, ha dichiarato al quotidiano Izvestia che le circostanze attuali non sono "adatte" per colloqui sugli armamenti con Washington.

"Se gli Stati Uniti sperano di vincere la prossima corsa agli armamenti, ripetendo in una certa misura l'esperienza della presidenza di Ronald Reagan... allora gli americani si sbagliano", ha detto Ryabkov citando Izvestia.

I legami della Russia con molti paesi occidentali si sono inaspriti dopo l’invasione su vasta scala dell’Ucraina nel febbraio 2022, con Mosca che ora afferma che sta combattendo quello che chiama “l’Occidente collettivo” in Ucraina.

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto all’Occidente che “non stava bluffando” quando ha detto che avrebbe usato armi nucleari se l’integrità territoriale della Russia fosse stata minacciata, e ha sostenuto la possibilità che la Russia continuasse i test nucleari.

Ryabkov ha ribadito la posizione della Russia secondo cui Mosca non minaccia un conflitto militare con la NATO, ma ha detto che una possibile escalation dipende dall'azione dell'alleanza.

"Il tempo è completamente a favore della NATO", ha affermato.

Le relazioni di Mosca con Washington erano così pessime che una “rottura” era possibile, ma la Russia “non intraprenderà mai un passo del genere”, ha aggiunto.

"La situazione non è favorevole allo scambio di segnali (sul controllo degli armamenti), nemmeno su questioni così cruciali", ha detto Ryabkov.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno