FOTO | Il misticismo conquistato da Hitler: cosa c'era dietro le società segrete naziste?

Profimedia
Adolf Hitler / Foto: Profimedia

Il nazista misticismo è un argomento quasi sconosciuto al nostro pubblico e di cui si parla raramente. Ecco perché i dati sull'organizzazione Ahnenerbe sono così scarsi. Ciò che è noto è che questa organizzazione, fondata da Himmler il 1 luglio 1935, come parte ufficiale della divisione paramilitare delle SS, si presentava come "una società per lo studio della storia antica tedesca e del patrimonio ancestrale". Uno dei pochi autori che ricercano questo argomento è Dejan Stojiljkovic, autore e co-sceneggiatore della serie "Le ombre sui Balcani".

"Apprendiamo di più sul misticismo nazista attraverso la cultura pop, i film di Indiana Jones o i fumetti di Mike Mignola come Helboy. Lo stesso Mignola dà una spiegazione ingegnosa del perché i nazisti sono dei cattivi perfetti. E quando si parla di nazisti, non c'è bisogno di spiegare molto, va da sé che sono dei cattivi.

 

Fortunatamente, c'è una seria ricerca storica su questo argomento, come il libro "Piano principale" di un autore canadese di origine ebraica Heather Pringle. In questo libro, oltre ad esplorare le dimensioni mistiche del nazismo, l'autore si concentra sulla genesi di associazioni come Anenerbe, e come uno dei capitoli importanti di quella genesi è l'associazione Thule il cui successore è Anenerbe.

Hitler
Hitler / Foto: Printscreen / Youtube

SOLE NERO

L'organizzazione "Thule"(Thule) ha preso il nome dalla mitica isola dell'antichità che è stata identificata con Hyperborea. Fondata nel 1918 a Monaco dall'occultista e agente e attivista politico Rudolf von Zebotendorf come copertura per i Cavalieri Teutonici, Thule ricevette nel 1920 il suo membro più famoso, l'artista austriaco senza talento, il deluso veterano della Grande Guerra Nazionale. Adolf Hitler.

L'influenza di questa organizzazione su Hitler è evidente nel simbolo che prende per lo stemma del Partito Nazionalsocialista e del movimento, la svastica, altrimenti una deviazione dello stemma esistente dell'organizzazione Thule: il sole nero.

Lo stemma dell'organizzazione Tule

Il sole nero, forse per coincidenza, si trova anche sul retro della cosiddetta Chiesa cattolica dei Gesuiti.

Lo stemma della Chiesa cattolica dell'ordine dei Gesuiti, i cosiddetti Gesuiti.

Uno dei membri di spicco di Thule all'epoca era e Heinrich Himmler, conosciuto con lo pseudonimo Uccello, che ai tempi del Terzo Reich sarebbe diventato il capo occulto della Germania.

Heinrich Himmler / Foto: / Archivi Keystone / Immagini del patrimonio / Profimedia

L'ideologia di Thule è allo stesso tempo intrigante e folle. Oltre a credere di essere discendenti diretti degli Iperborei, secondo la loro mitologia pseudo-storica, i membri di questa organizzazione credevano di appartenere a una razza superiore che si trasferì dall'Europa all'India, poi al deserto del Gobi, e infine si stabilirono in Tibet.

A riprova che Himmler credeva veramente in questa dottrina, i documenti storici mostrano che in diverse occasioni il Terzo Reich inviò spedizioni in Tibet guidate da studiosi nazisti, membri dell'Annenerbe e della Divisione SS, per provare scientificamente che gli antichi tedeschi discendevano dal Tibet.

Spedizione tedesca in Tibet nel 1938–39 / Foto: Wikipedia

I membri di Thule adottano molto presto la filosofia della morte di Dio di Nietzsche e sono particolarmente colpiti dalla storia del sovrumano, cioè dei superumani che devono governare le razze inferiori. Naturalmente, la loro interpretazione della filosofia di Nietzsche è fuorviante e motivata ideologicamente e successivamente strumentalizzata politicamente.

REGNO ROMANO

L'obiettivo principale dell'organizzazione Thule era l'emancipazione della cosiddetta razza ariana, cioè l'ascensione spirituale attraverso l'esempio delle antiche divinità nordiche. Cieca obbedienza e devozione erano attese dai suoi membri all'ordine guidato dal Gran Maestro.

I membri prendevano parte a vari riti pagani, tra cui l'offerta di sacrifici umani, seguendo l'esempio delle prime usanze tedesche.

I nazisti si consideravano gli eredi dell'Impero Romano, quindi molti dei loro simboli furono presi direttamente da questo impero. Tra questi simboli c'è il saluto romano, la cui versione nazista sarà ricordata come lo "Zig Hail" (Lunga vita alla vittoria).

Un'immagine di come i romani si salutavano attraverso l'opera d'arte popolare Le Serment des Horaces di Jacques Luc David, dipinta nel 1784.
Salute nazista / Albert Hilscher / AFP / Profimedia

"Per Thule, Hitler era il tanto atteso messia e salvatore del popolo tedesco. Fu fortemente influenzato dal maestro dell'ordine e sotto la sua guida scrisse la sua opera più famosa, "La mia lotta".

Si pensa che Thule si sia sciolto alla fine degli anni 'XNUMX, ma questo fatto non è stato confermato. Alcuni storici ritengono che l'organizzazione esista ancora, e non solo in Germania.

Nel suo libro, Heather Pringle cita diverse fonti sulle attività di Annenerbe, secondo le quali i membri dell'organizzazione hanno visitato un certo numero di antichi siti romani nei Balcani durante la seconda guerra mondiale. Tuttavia, cosa stessero cercando esattamente rimane un mistero.

Video del giorno