Michel ha esortato Trump a "guardare ai fatti" del contributo dell'UE all'Ucraina

Il presidente del Consiglio d'Europa Charles Michel ha invitato l'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump a esaminare i fatti per quanto riguarda i contributi europei allo sforzo bellico dell'Ucraina, in seguito ai commenti del candidato repubblicano alla presidenza secondo cui l'UE deve fare di più per aiutare Kiev, ha riferito MIA.

"Non abbiate paura di (il presidente russo Vladimir) Putin. Non abbiamo paura di lui. Mettiamo le cose in chiaro", ha detto Michelle a Trump in un post sui social media.

Donald Trump aveva precedentemente affermato sui social network di non capire perché gli Stati Uniti investono più nella guerra in Ucraina che in Europa, anche se "li separa un oceano", ricorda Politico.

"I numeri parlano chiaro. Il contributo dell'UE all'Ucraina ammonta a 143 miliardi di euro", ha risposto Michel alle critiche di Trump.

Per anni, Trump ha accusato gli alleati europei della NATO di fare affidamento su Washington per fornire protezione contro potenze straniere ostili e li ha spinti a investire di più nella difesa.

Secondo il Kiel Institute tedesco, che raccoglie i contributi nazionali allo sforzo bellico di Kiev, i membri dell’UE si sono impegnati a fornire circa 144 miliardi di euro in aiuti militari e finanziari all’Ucraina, ma hanno stanziato solo circa 77 miliardi di euro per la consegna.

Secondo i dati del Kiel Institute, gli Stati Uniti hanno promesso circa 68 miliardi di euro in aiuti complessivi e stanziato circa 66 miliardi di euro per la consegna, che, secondo Politico, Washington ha inviato all'Ucraina un po' più aiuti militari che all'Europa.

Si prevede che la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti voterà questo fine settimana sugli aiuti da 61 miliardi di dollari all’Ucraina, a cui Trump si oppone e la cui consegna è stata bloccata per mesi dai repubblicani al Congresso.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno