Mickoski: Dovrò dire quell'aggettivo imbarazzante

Non ci saranno emendamenti costituzionali né diktat bulgari finché sarò primo ministro. Chi mi conosce sa che la mia parola pesa come una montagna. Farò del mio meglio finché vivrò per correggere l’ingiustizia, ma in questo momento sono impotente.

Dovrò dire quell'aggettivo imbarazzante. Vedrai cosa significa lavoro. La mia battaglia ogni giorno sarà quella di non deludere i cittadini. Prometto che non mi arrenderò. I nostri cittadini meritano di meglio. Tra poche ore inizieranno i primi cento giorni del nuovo governo. Promettiamo che innalzeremo gli standard, ridurremo le tasse, aumenteremo le pensioni, creeremo un fronte contro la corruzione e avvieremo nuovi progetti infrastrutturali, ha detto stasera il nuovo primo ministro Hristijan Mickoski al Parlamento dove si è votato il nuovo governo.

Lui ha detto che i cittadini hanno bisogno di standard più alti, salari più alti, una vita più pacifica, il desiderio di vivere qui in Macedonia.

 

 

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno