Macron chiede alla Russia una tregua durante le Olimpiadi, ma ha ricevuto una risposta "fredda" dal Cremlino

Incontro Putin-Macron
Incontri dei Presidenti di Francia e Russia, Putin e Macron / Foto EPA-EFE / OMER MESSINGER

Il Cremlino oggi “ha reagito freddamente” alla richiesta del presidente francese Emmanuel Macron di una tregua nei conflitti internazionali durante le Olimpiadi di Parigi, affermando che l’Ucraina potrebbe usarla come un’opportunità per riorganizzarsi e riarmarsi, riferiscono agenzie straniere.

La cessazione delle ostilità con la tregua olimpica è una tradizione di lunga data e Macron ha dichiarato lunedì in un’intervista che lavorerà per raggiungerla quando Parigi ospiterà i Giochi estivi dal 26 luglio all’11 agosto.

Interrogato al riguardo, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che sia il presidente russo Vladimir Putin che l'esercito russo hanno notato che "il regime di Kiev, di regola, usa tali idee e iniziative per cercare di riorganizzarsi, per provare a riarmarsi".

Per quanto riguarda la possibilità di una tregua olimpica, Peskov ha affermato che nessuno ha ancora adottato misure ufficiali al riguardo.

In un’intervista ai media francesi, Macron ha affermato che la Francia farà di tutto per raggiungere una tregua nei conflitti in Ucraina, Gaza e Sudan e che coinvolgerà il presidente cinese Xi Jinping su questo tema.

"È un'opportunità nella quale cercherò di coinvolgere molti dei nostri partner. Il presidente cinese verrà a Parigi tra qualche settimana, gli chiederò di aiutarmi", ha detto Macron.

Peskov, rispondendo a una domanda separata sulla Cina, ha affermato che la posizione di Pechino sul conflitto ucraino è "molto equilibrata e costruttiva".

La Cina, che non ha condannato l’invasione di Mosca e ha incrementato significativamente il commercio con la Russia dall’inizio della guerra, lo scorso anno ha presentato un’iniziativa di pace che consisteva in una serie di principi generali che non includevano dettagli su come porre fine al conflitto.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno