La Macedonia ha presentato a Dubai la piattaforma di investimenti per una transizione energetica giusta

La Macedonia del Nord ha presentato e annunciato oggi la piattaforma di investimenti per una transizione energetica giusta con l'obiettivo di una transizione di successo verso un'economia a basse emissioni di carbonio e una transizione giusta del settore energetico, ha annunciato la BERS. La piattaforma, si aggiunge integralmente nella dichiarazione, rappresenta una pietra miliare per il Paese storicamente dipendente dal carbone e sottolinea la sua ambizione di trasformare il proprio settore energetico e la propria economia in un’energia a basse emissioni di carbonio, a basso costo e sicura.

La BERS sostiene il governo nello sviluppo della piattaforma e guiderà il coordinamento con i partner internazionali.

All'inizio dell'evento, rappresentanti della Commissione Europea, del Fondo per gli Investimenti sul Clima, della Banca Mondiale, della Società Finanziaria Internazionale, della Banca Europea per gli Investimenti, KfW, della Banca per lo Sviluppo del Consiglio d'Europa, nonché di Cassa Depositi e Prestiti – la Banca Italiana per lo Sviluppo, che ha confermato il proprio sostegno agli ambiziosi obiettivi della Macedonia del Nord, l’implementazione della piattaforma, così come diversi donatori e organizzazioni filantropiche.

Alla COP28, il vertice sul clima di Dubai, il ministro dell'Economia della Macedonia del Nord, Kreshnik Bekteshi, ha presentato gli obiettivi della Piattaforma di investimento per una transizione energetica giusta, come strumento per attrarre investimenti e sviluppare politiche che riuniscano governo, finanza internazionale e il settore privato. L’obiettivo sarà quello di sostituire il carbone come fonte energetica, installare 1,7 gigawatt di energia rinnovabile entro il 2030, investire nella rete e nello stoccaggio per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento elettrico e misure di transizione eque per sostenere le comunità colpite da questa transizione.

Ciò rafforzerà l’attuale impegno della Macedonia del Nord, come stabilito nei Contributi nazionali al cambiamento climatico, di ridurre le emissioni nette di gas serra dell’82% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990. Poiché il settore energetico contribuisce in modo significativo alle emissioni del Paese, dove storicamente il carbone ha rappresentato oltre il 40% della produzione, la transizione energetica è fondamentale per raggiungere questo obiettivo.

La transizione verso un’economia verde si tradurrà in benefici economici netti, aiutando la Macedonia del Nord a entrare in catene di valore verdi e ad aumentare la competitività della sua economia. Tuttavia, le regioni dipendenti dal carbone potrebbero essere colpite in modo non uniforme. Per affrontare questo problema, la piattaforma sosterrà la diversificazione economica regionale e lo sviluppo del capitale umano in linea con la tabella di marcia per una transizione giusta sostenuta dall’Unione Europea e dalla BERS.

Il raggiungimento di questi obiettivi richiederà investimenti significativi nel Paese, stimati in circa 3 miliardi di euro entro il 2030. Si prevede che saranno mobilitati principalmente attraverso il settore privato sbloccando le barriere del mercato, in particolare per la diffusione delle fonti energetiche rinnovabili attraverso aste competitive.

La piattaforma si baserà su una collaborazione di successo con il Fondo per gli investimenti sul clima, che dovrebbe fornire fino a 85 milioni di dollari in sovvenzioni e finanziamenti agevolati alle regioni colpite dal carbone, previa approvazione da parte del Comitato del Fondo sulla base del piano di investimenti preparato per transizione accelerata del carbone, che la Macedonia del Nord dovrebbe consegnare entro febbraio 2024.

"Al centro di questa collaborazione c'è il sostegno a una transizione giusta, sottolineando l'impegno per una transizione che non sia solo economicamente fattibile, ma anche socialmente giusta e inclusiva, e incorporando meccanismi per affrontare le potenziali disparità sociali ed economiche derivanti dalla transizione". Aiutare i lavoratori e le comunità colpite dalla sostituzione del carbone, dare loro accesso a nuovi posti di lavoro verdi di alta qualità e fornire soluzioni localizzate sono una delle nostre principali priorità durante questo processo", ha affermato il Ministro Bekteşi, che ha lanciato il programma fianco a fianco con il Presidente. BERS Odile Renault-Basso.

Siamo molto orgogliosi di essere partner della Macedonia del Nord in questa piattaforma innovativa guidata dal paese che riunisce impegni governativi, sostegno internazionale e finanziamenti privati ​​per accelerare una transizione energetica giusta, ha affermato il presidente della BERS Renaud-Basso.

"Crediamo che questo sia un modello su come accedere ai finanziamenti necessari per le soluzioni climatiche nella Macedonia del Nord, nei Balcani occidentali e oltre, e non vediamo l'ora di lavorare a stretto contatto con il governo per sostenere la realizzazione di queste ambizioni elevate."

La BERS, leader nel finanziamento di progetti legati al clima, il cui approccio è sistemico e collabora con i paesi per creare un clima di investimento attraente per il settore privato, mette la sua lunga esperienza a disposizione della Macedonia del Nord per guidare, organizzare e integrare tutte le organizzazioni internazionali istituzioni finanziarie e partenariati di donatori per questa piattaforma.

In tal modo, la BERS intende sfruttare l’esperienza acquisita con l’iniziativa Just Transition e il suo sostegno al pilastro energetico del Nexus egiziano per cibo, acqua ed energia (NWFE), che è stato lanciato lo scorso anno alla COP27 in Egitto e sta già producendo risultati significativi firmato lo scorso anno un investimento pari a 1,8 gigawatt di capacità eolica e solare

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno