L'AIEA sta cercando l'accesso alla centrale nucleare di Zaporizhia in Ucraina

Centrale nucleare di Zaporozhye
Centrale nucleare di Zaporozhye / Foto: EPA-EFE/SERGEI SUPINSKY epa Historical Collection digitalizzata nel 2012 nell'ambito del progetto EURO-Photo

Il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA), Rafael Grossi, ha chiesto al Consiglio di sicurezza dell'Onu l'accesso alla centrale nucleare di Zaporozhye, in Ucraina, dove sono in corso attacchi aerei, di cui Mosca e Kiev si accusano a vicenda.

"La situazione è grave e l'Aiea deve essere autorizzata a svolgere al più presto la sua missione a Zaporozhye", ha sottolineato Grossi, intervenendo online durante una riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza dell'Onu dedicata alla centrale nucleare ucraina.

Grossi ha affermato che "il tempo stringe" e ha ricordato che l'Aiea ha cercato per settimane di inviare una missione per ispezionare la struttura.

Il sito della centrale elettrica di Zaporozhye, la più grande d'Europa, è sotto il controllo russo dall'inizio di marzo. Per garantire la sicurezza del sito e consentire la missione di ispezione, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres e gli Stati Uniti hanno chiesto l'istituzione di una zona smilitarizzata intorno all'impianto.

Video del giorno