Lukashenko ha accusato Kiev di aver provocato uno scontro

Alexander Lukashenko / Foto: EPA-EFE / NIKOLAI PETROV / BELTA PISCINA / CREDITO OBBLIGATORIO PISCINA

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha affermato oggi che l'esercito del suo paese ha abbattuto i missili lanciati dall'Ucraina verso la Bielorussia alcuni giorni fa, a causa delle speculazioni sul maggiore coinvolgimento di Minsk nel conflitto tra Kiev e Mosca, riferisce BelTa.

- Non ci stanno provocando. Devo dirvi che alcuni giorni fa dall'Ucraina hanno cercato di sparare a obiettivi militari in Bielorussia. Grazie a Dio, il nostro sistema antiaereo "Pantsir" ha intercettato tutti i razzi lanciati dalle forze ucraine, ha detto Lukashenko.

Ha ribadito che la Bielorussia non ha intenzione di combattere in Ucraina.

La Bielorussia, dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina, ha servito come base di retroguardia per le forze russe. Anche le truppe russe hanno lasciato la Bielorussia nel tentativo di catturare la capitale, Kiev, prima di arrendersi alla fine di marzo.

Il regime di Lukashenko, che è soggetto a forti sanzioni occidentali, è militarmente ed economicamente molto dipendente dalla Russia. Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato la scorsa settimana che Mosca consegnerà missili Iskander-M in grado di trasportare testate nucleari in Bielorussia nei prossimi mesi.

Video del giorno