Lisice è da anni la più inquinata, con progetti la qualità dell'aria sarà migliorata

Inquinamento atmosferico a Skopje / Foto: EPA-EFE / GEORGI LICOVSKI

Il Comune di Aerodrom, in collaborazione con diverse istituzioni del Paese e dell'estero, ha aperto la possibilità ad alcuni cittadini di sostituire le proprie stufe a legna o carbone con inverter, pompe di calore o stufe a pellet, e in alcune di esse la sostituzione delle porte e sono stati eseguiti i serramenti. , e sono stati restaurati anche i tetti e le facciate

La stagione del riscaldamento è alle porte e con ciò aumenta la preoccupazione dei residenti di Skopje sul tipo di aria che respireranno quest'inverno. Negli ultimi anni Skopje si è classificata ai primi posti nella mappa delle città più inquinate del mondo e molto spesso, soprattutto nei giorni in cui le temperature esterne sono scese sotto gli zero gradi Celsius, si è classificata al primo posto come la capitale più inquinata del mondo .

Nei mesi freddi, purtroppo, le stazioni di misura che registrano la qualità dell'aria che respiriamo, hanno mostrato valori di un aumento di molte volte dell'inquinamento atmosferico e della presenza di particelle cancerogene PM10 e PM2.5, che, a seconda della salute professionisti, provocano danni irreparabili all'apparato respiratorio e molto spesso sono causa di numerose e più gravi malattie delle vie respiratorie.

Come uno degli insediamenti più inquinati nella valle di Skopje per molto tempo è l'insediamento di Lisiche e Gorno Lisiche, inclusa la popolazione che vive nelle strade Gjorgi Kapchev e Todor Changov. Il fatto che la popolazione locale in questi luoghi utilizzi principalmente legna da ardere per riscaldare le proprie abitazioni, ma anche la vicinanza della più grande discarica di Skopje, Vardarishte, dove spesso vengono bruciati tutti i tipi di rifiuti, sono le ragioni principali della scarsa qualità dell'aria che le volpi respirano. Un ulteriore problema sorge per la presenza di un gran numero di discariche abusive, ma anche per il fatto che alcuni cittadini, per una serie di motivi, principalmente per l'impossibilità di ottenere legna da ardere, nel tentativo di riscaldare le proprie abitazioni, bruciano rifiuti di ogni genere, pneumatici, legno verniciato di vecchie porte e finestre, plastica, vestiti... Tutto questo è il motivo per cui molti anni fa la popolazione locale respirava aria inquinata diverse volte al di sopra del livello consentito.

Proprio nel tentativo di ridurre l'inquinamento dell'aria ambiente che respira la popolazione di Lisice, attraverso il progetto "Lotta all'inquinamento nella Città di Skopje", che in passato è stato realizzato in più fasi sul territorio del Comune di Aerodrom , l'autogoverno locale, in collaborazione con diverse istituzioni del paese e all'estero, alcuni cittadini hanno avuto la possibilità di cambiare le loro stufe a legna o a carbone con inverter, pompe di calore o stufe a pellet, e alcuni hanno avuto porte e finestre sostituiti e restaurati tetti e facciate.

Secondo le informazioni ricevute dal governo locale, con l'attuazione di questo progetto, più di 130 famiglie di Lisice hanno ricevuto dispositivi di riscaldamento ecologici e facciate ad alta efficienza energetica.

Il progetto, finanziato dall'Ambasciata Svedese con il supporto dell'UNDP, ha previsto la riqualificazione energetica di 130 famiglie nell'insediamento di Lisice, durante la quale sono state attuate misure di efficientamento energetico, tra cui la sostituzione di vecchi e inefficienti dispositivi di riscaldamento, il cui fine ultimo è quello di affrontare l'inquinamento dell'aria.

Il sindaco dell'aeroporto Timcho Mucunski durante la presentazione del progetto, ha sottolineato l'importanza della sua attuazione e che è "di grande aiuto" per i residenti più colpiti dal problema dell'inquinamento.

- Come Comune, ci impegniamo a trovare soluzioni permanenti per affrontare l'inquinamento dell'aria, ma dovremmo sempre puntare a qualcosa di più. È di fondamentale importanza per la qualità della vita in aeroporto creare modelli che contribuiscano alla riduzione dell'inquinamento, e alcuni stanno già dando risultati concreti - ha affermato Mutsunski.

Ricordiamo che l'attuazione di questo progetto è iniziata con l'installazione di stazioni di misurazione dell'inquinamento atmosferico in diverse località.
- Il Comune di Aerodrom rimane aperto alla cooperazione con tutti i fattori della società, che a loro modo contribuiscono al miglioramento dell'ambiente e alla creazione di un ambiente sano e pulito, e adotta misure concrete per ridurre le conseguenze dannose di questo problema - sono decise dall'autogoverno locale.

Video del giorno