KSOM annuncia uno sciopero se non si tiene una sessione di emergenza del Consiglio socio-economico

Foto: Facebook, KSOM

La Confederazione delle organizzazioni sindacali della Macedonia (KSOM) chiede al governo che si tenga urgentemente una sessione del Consiglio socio-economico.

Secondo KSOM, il motivo di questa richiesta è l'attuale situazione "che è insostenibile a causa dell'enorme aumento del costo della vita".

Se le richieste per una sessione di emergenza non vengono soddisfatte, KSOM annuncia che terrà uno sciopero.

Il presidente dell'Unione di polizia indipendente e il principale coordinatore generale dei sindacati indipendenti in Macedonia Goce Delchev Todev ha affermato che dal maggio di quest'anno il numero di cittadini che lasciano il Paese è enorme, soprattutto dai settori della polizia, della sanità e dell'istruzione.

KSOM stima che il cinque per cento dei dipendenti dell'istruzione lascia il paese ogni anno.

"Ci appelliamo al resto dei sindacati a livello nazionale affinché si siedano e adottino una posizione comune. Se si uniscono a noi, saremo ancora più forti come lavoratori. Se non vogliono aderire alla nostra iniziativa, abbiamo già preso una decisione. Terremo scioperi e proteste e vi informeremo ulteriormente sulla data", ha dichiarato il presidente del KSOM Marjan Risteski nella conferenza stampa di oggi.

Secondo KSOM, i cittadini sono impoveriti e non possono sopravvivere perché tutto è più costoso e gli stipendi sono allo stesso livello, mentre il governo fa spese improduttive.

Video del giorno