Il Cremlino sostiene che il piano dell'UE di prelevare i proventi dai beni russi congelati è ancora un furto

Dimitri Peskov / Foto: Sergei Bobylev / Sputnik / Profimedia

La Russia considererebbe il sequestro dei proventi dei suoi beni congelati nell’Unione europea una violazione di tutte le norme del sistema economico globale, ha detto mercoledì il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

I paesi dell’UE hanno formalmente adottato un piano per utilizzare i profitti inattesi provenienti dai fondi della banca centrale russa congelati nell’UE per difendere l’Ucraina, ha affermato questa settimana il governo belga.

Il Gruppo dei Sette (G7) ha congelato attività finanziarie russe per un valore di circa 300 miliardi di dollari poco dopo che Mosca ha inviato decine di migliaia di truppe in Ucraina nel 2022. L’UE prevede che i fondi frutteranno circa 15-20 miliardi di euro (16,30-21,70 miliardi di dollari) di profitti entro il 2027.

"Possiamo vedere che sono attenti, capiscono il potenziale pericolo di tali decisioni e le potenziali conseguenze che sono inevitabili per loro stessi. Quindi hanno optato per l’opzione minore (rispetto alla confisca dell’intera proprietà). Ma anche l’opzione più piccola per noi non è altro che un’esproprio", ha detto Peskov durante la conferenza stampa.

Peskov ha detto che Mosca sta ancora lavorando su una risposta a tale mossa e ne monitorerà attentamente l’attuazione.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno