Kovachevski: Ogni paese a modo suo invia un messaggio sull'ingiustificata aggressione della Russia contro l'Ucraina

Foto: "Sloboden Pechat"/Metodi Zdraev

Se l’OSCE ha aiutato la Macedonia 30 anni fa, oggi aiutiamo l’OSCE a continuare ad essere la più grande organizzazione di sicurezza regionale in Europa. Mi auguro che nella riunione odierna vengano confermate le decisioni già discusse a livello di ambasciatori e che l'OSCE continui a lavorare con successo, ha affermato il Primo Ministro Dimitar Kovacevski prima dell'inizio della Riunione ministeriale dell'OSCE, che si terrà a Skopje .

- Stiamo presiedendo l’anno più difficile per l’OSCE, dato che l’organizzazione ha dovuto affrontare grandi sfide alla luce dell’aggressione ingiustificata che la Russia ha compiuto contro l’Ucraina, ma spero che i ruoli per l’elezione di un nuovo presidente e la selezione Verranno confermate le quattro funzioni più importanti, nonché l'adozione del bilancio - ha aggiunto Kovacevski.

Riguardo alla domanda su come ha commentato il fatto che altri ministri non sono venuti alla riunione, ha detto che ogni paese a modo suo manda un messaggio, come ha indicato, "dell'ingiustificata aggressione della Russia contro l'Ucraina".

- Dovremmo essere consapevoli che ogni paese a modo suo invia un messaggio sull'aggressione ingiustificata che la Russia ha commesso contro uno stato sovrano, contro l'Ucraina. Alcuni lo fanno con la loro assenza, altri con la loro presenza e con opinioni espresse molto chiaramente riguardo all'ingiustificazione di questa aggressione. Farò lo stesso nella prima presentazione che avrò oggi in apertura di questo importante evento, ha affermato il Primo Ministro.

Alla domanda di un giornalista se ciò rappresenti una vittoria diplomatica per la Russia, ha risposto "no".

- Questa non è assolutamente una vittoria diplomatica per la Russia, è una vittoria diplomatica per l'OSCE, dato che il funzionamento dell'OSCE è stato messo in discussione. In questo modo l'OSCE continuerà a funzionare, continuerà ad essere garante dello sviluppo dei processi democratici e pacifici in Europa, ha affermato Kovacevski.

Egli ha informato che non ci sarà alcun incontro con il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov. Ha dichiarato che si aspetta un incontro di successo e ha ringraziato tutti i soggetti coinvolti nell'organizzazione.

- Ringrazio il Ministero degli Affari Esteri per il successo della Presidenza durante tutto l'anno e per aver affrontato le più importanti questioni di sicurezza nella regione europea, ma ovviamente anche nelle nostre immediate vicinanze, nella direzione di garantire pace e stabilità a lungo termine, ha affermato Il primo ministro Dimitar Kovacevski.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno