Kovachevski: Ci si aspetta una riduzione dei prezzi dei prodotti alimentari di base con le riuscite misure del governo anti-crisi

Il presidente del governo della Repubblica della Macedonia del Nord, Dimitar Kovacevski, ha visitato oggi la fabbrica petrolifera "Brilliant" a Shtip, la cui produzione è stata riavviata da AD "Vitaminka".

Kovacevski ha affermato che in questo periodo di grave crisi economica, le capacità interne per la produzione di prodotti alimentari di base, compreso l'olio alimentare, sono a pieno regime e le misure adottate dal governo mirano a evitare shock sui prezzi e proteggere i cittadini .

- In questo periodo di grave crisi economica, le capacità interne per la produzione di prodotti alimentari di base, compreso l'olio alimentare, sono state messe a pieno regime e le misure adottate dal governo mirano a evitare shock sui prezzi e a proteggere il tenore di vita dei cittadini. È in questa direzione che il governo ha recentemente preso decisioni su una tariffa agevolata per l'elettricità inferiore a quella di borsa, che influisce sulla riduzione dei prezzi dei prodotti alimentari di base, afferma Kovacevski.

Ha sottolineato che secondo i dati pubblicati in questi giorni, un totale di 518 soggetti, di cui 235 capacità produttive di prodotti alimentari di base, hanno richiesto la fornitura di energia elettrica a prezzi ridotti attraverso "Vendite ESM" e saranno riforniti di energia elettrica a un prezzo prezzo di 85 euro per megawattora, che dovrebbe incidere sulla riduzione dei prezzi dei prodotti alimentari di base.

Il presidente del Consiglio ha sottolineato che il 1° dicembre si vedranno sul mercato i primi risultati del provvedimento per l'elettricità più economica e, secondo tutti i parametri, si prevede una riduzione del prezzo dei prodotti di almeno il 10 per cento.

- Vorrei anche menzionare che la cosa più importante per le aziende del settore alimentare è avere materie prime nazionali, ecco perché ci concentriamo molto sull'aumento della produzione agricola primaria. In particolare nel caso della produzione domestica di girasole. Abbiamo assicurato e continuiamo a garantire in futuro il pagamento tempestivo di sussidi e altre misure per aumentare le aree per la produzione di prodotti agricoli e quest'anno, prima dell'inizio della nuova stagione di semina del girasole, abbiamo pagato i sussidi, in modo che gli agricoltori potevano seminare in tempo, in modo da avere i soldi per i costi di produzione. L'agenzia di pagamento ha pagato oltre 450 milioni di denari in sussidi per le colture agricole, inclusi girasoli e colza, a oltre 24.000 agricoltori, ha aggiunto Kovacevski.

Durante la visita odierna allo stabilimento “Brilliant” di Shtip, il premier ha sottolineato che in tempi di crisi il governo fornisce un sostegno tempestivo e non selettivo agli agricoltori, al fine di stimolare la produzione agricola.

- Va in quella direzione il nuovo modello di distribuzione dei sussidi agricoli, che significherà risolvere tutti gli annosi problemi degli agricoltori, un sistema veloce di pagamento dei sussidi e prevenire gli abusi e l'economia sommersa.In particolare, il precedente sistema secondo cui gli agricoltori hanno ricevuto sussidi senza dimostrare di aver raggiunto la produzione, è sostituito da un nuovo "sistema di disaccoppiamento". Con il nuovo modello, motiviamo gli agricoltori a produrre più cibo, cosa molto importante nelle condizioni di crisi economica ed energetica mondiale, afferma Kovacevski.

Il primo ministro Kovacevski insieme al ministro dei trasporti e delle comunicazioni Blagoj Bochvarski ha visitato lo stabilimento "Aktiva" a Shtip.

Video del giorno