Kovachevski: Se non fosse per i sussidi statali, i cittadini pagherebbero bollette dell'elettricità cinque volte più alte

bollette elettriche conto EVN
Bollette elettriche. / Foto: Dragan Mitreski / Stampa libera.

"600.000 famiglie e 70.000 aziende che si trovano sul mercato regolamentato del Paese ricevono energia elettrica agevolata. "Se il governo non sovvenziona l'80 per cento del prezzo dell'elettricità, le bollette dei cittadini sarebbero cinque volte più alte", afferma il presidente del Consiglio. Dimitar Kovacevski

Aggiunge che il governo sta conducendo "intense trattative con i paesi vicini e altri paesi per fornire energia elettrica a un prezzo favorevole per l'economia, i grandi consumatori", mentre, allo stesso tempo, le nostre centrali funzionano a pieno regime.

- Abbiamo tenuto incontri con tutti i paesi limitrofi per consentire il flusso ininterrotto di energia. Con la Repubblica di Grecia per una fornitura ininterrotta di carbone e olio combustibile, perché l'olio combustibile arriva dalla Grecia alla Macedonia del Nord. Con la Repubblica d'Albania anche per il flusso senza ostacoli di carbone, perché lì ci sono anche giacimenti di carbone di qualità. Ora inizierà l'estrazione del minerale dalla miniera di Živojno. Abbiamo attivato le strutture che prima non venivano utilizzate per l'elettricità: Oslomej, TEC Negotino. Su richiesta della Camera di Commercio e di altre Camere di Commercio, abbiamo già discusso con la Repubblica di Bulgaria che non ci saranno interruzioni dei collegamenti elettrici internazionali durante l'inverno. Negli ultimi dieci anni è successo tre volte, quando si è verificata una mancanza di elettricità, si è verificata un'interruzione del transito internazionale di elettricità. Stiamo anche parlando con la Repubblica di Serbia, la Repubblica di Bulgaria e la Repubblica di Turchia per la fornitura di elettricità a prezzi adeguati alla nostra economia", ha affermato il primo ministro Kovacevski in un'intervista a NRTV.

Il Presidente del Governo ha aggiunto che sono in corso incontri in corso, in cui è compreso anche il Presidente della Camera di Commercio, per trovare soluzioni affinché le imprese forniscano energia elettrica a un prezzo inferiore a quello delle borse mondiali.

Video del giorno