Un'associazione israeliana afferma di avere prove di violenze sessuali sistemiche e deliberate da parte di membri di Hamas

IS e Hamas / SP Photo Collage / EPA

L'Associazione dei centri di crisi degli stupri in Israele ha annunciato di aver raccolto prove contro uomini armati, cioè membri di Hamas, che hanno commesso sistematicamente e deliberatamente crimini sessuali durante gli attacchi del 7 ottobre. La BBC. 

Il rapporto dell'organizzazione ombrello multi-organizzazione descrive la violenza sessuale in più luoghi.

Presumibilmente includevano anche stupri di gruppo di donne compiuti collettivamente o davanti a un pubblico.

Hamas ha negato che i suoi uomini armati abbiano aggredito sessualmente le donne durante gli attacchi.

Il 7 ottobre, centinaia di membri del gruppo armato palestinese si sono infiltrati nel sud di Israele, dove hanno ucciso circa 1.200 persone e preso in ostaggio altre 253 persone.

Israele ha risposto lanciando una campagna militare a Gaza che ha ucciso 29.300 persone, secondo il ministero della Sanità di Hamas.

Un rapporto dell'Associazione dei Centri di Crisi dello Stupro in Israele (ACCRI) raccoglie gran parte di ciò che è stato riportato, così come altre informazioni che afferma di aver ricevuto direttamente da professionisti e chiamate riservate.

È emerso che gli attacchi del 7 ottobre riguardavano "atti brutali di stupro violento, spesso sotto la minaccia delle armi, contro donne ferite".

"Molti episodi di stupro sono avvenuti collettivamente, con la cooperazione tra gli autori terroristici", afferma il rapporto. "In alcuni casi, lo stupro è stato compiuto davanti a un pubblico, come partner, familiari o amici, per aumentare il dolore e l'umiliazione per tutti i presenti.

"Alcuni membri di Hamas hanno inseguito le vittime che fuggivano dal massacro, tirandole per i capelli mentre urlavano. La maggior parte delle vittime sono state poi uccise durante o dopo la violenza sessuale."

Il rapporto cita anche varie fonti che indicano che i corpi di molte vittime sono stati trovati mutilati e legati, con i genitali brutalmente attaccati e in alcuni casi con armi inserite.

Diversi sopravvissuti al festival Nova hanno denunciato casi di stupri di gruppo, in cui le donne sono state molestate e picchiate dai terroristi di Hamas, che le hanno ferite e alla fine uccise, si legge nel rapporto.

 

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno