Gli israeliani intendono montare diecimila tende vicino alla città di Rafah

Il valico di frontiera di Rafah è l'unico non sotto il controllo israeliano/Foto: EPA-EFE/STR

I media israeliani hanno riferito che Israele intende montare 10.000 tende vicino alla città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, entro due settimane in preparazione all'invasione di terra della città da parte del suo esercito.

Il canale israeliano Khan riferisce che un documento ufficiale ricevuto indica che Israele installerà 10.000 tende fuori Rafah nelle prossime due settimane e che altre 30.000 tende sono attualmente in fase di approvvigionamento e saranno montate nell'area in un secondo momento.

Secondo il canale, in base al programma (per il montaggio di queste tende), si può dire che la strada per l'evacuazione dei residenti da Rafah è ancora molto lunga.

Israele, secondo i funzionari, sta insistendo per invadere Rafah, che sostiene essere l'ultima roccaforte delle Brigate al-Qassam legate ad Hamas, nonostante i crescenti avvertimenti internazionali sulle conseguenze devastanti dell'attacco e sulla presenza di circa 1,4 milioni di sfollati. gente.

Durante la guerra, Israele ha costretto la maggior parte dei palestinesi della Striscia di Gaza settentrionale e centrale a fuggire nella città di Rafah, che si trova al confine con l’Egitto.

Il canale Khan ha riferito che all'inizio di questa settimana l'esercito israeliano aveva intenzione di lanciare volantini dall'alto a Rafah invitando la popolazione ad evacuare, ma il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha deciso all'ultimo minuto di rinviare l'iniziativa e di informare il ministro dell'Esercito. gabinetto per la decisione, secondo la stessa fonte.

Il canale ha collegato il ritardo di Netanyahu nell'invasione di terra di Rafah al suo desiderio di ottenere il pieno sostegno degli Stati Uniti per l'attacco iraniano, che sabato notte ha lanciato centinaia di missili e droni contro Israele.

Il canale ha ricordato che gli Stati Uniti, come è noto, si oppongono fermamente alla prevista operazione israeliana a Rafah.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno