Israele afferma di non essere coinvolto nella morte del presidente iraniano

Bandiere di Israele e Iran / Foto: Zoonar GmbH / Alamy / Alamy / Profimedia

Israele non è in alcun modo coinvolto nella morte del presidente iraniano Ebrahim Raisi e del suo ministro degli Esteri Hossein Amir Abdollahian, ha detto un funzionario israeliano all'agenzia di stampa Reuters.

"Non siamo stati noi", ha detto il funzionario, che ha parlato a condizione di anonimato.

Al momento tutto indica che l'elicottero si è schiantato a causa delle cattive condizioni meteorologiche e della scarsa visibilità, aggiunge la Reuters e spiega: Iran e Israele sono nemici di lunga data, e Israele si oppone fermamente allo sviluppo del programma nucleare di Teheran.

L’Iran ha, a vari livelli, sostenuto, finanziato e addestrato diversi gruppi nella regione del Medio Oriente, tra cui Hamas a Gaza, gli Houthi nello Yemen, Hezbollah in Libano e numerose altre fazioni con sede in Siria e Iraq.

Israele raramente commenta ufficialmente le sue attività al di fuori dei suoi confini, che negli ultimi mesi hanno incluso attacchi in Libano, Siria e Iran.

Ad aprile, l’Iran ha lanciato un attacco diretto contro Israele, autorizzato da Raisi, che secondo lui era una rappresaglia per quello che credeva fosse un attacco israeliano contro un complesso diplomatico iraniano nella capitale siriana Damasco il 1° aprile che aveva ucciso un alto funzionario dell’Iran. Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche e altri otto ufficiali.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno