ISV: Una grande guerra russa contro la NATO è possibile

Archivio WC

La ricostruzione dei distretti militari di Leningrado e Mosca (LVO e MVO) ha un duplice scopo: consolidare contemporaneamente il controllo sulle operazioni militari in Ucraina a breve e medio termine e fare i preparativi necessari per una possibile futura guerra su vasta scala contro la NATO paesi, afferma l’American Institute for the Study of War (ISW).

L'Istituto ricorda che ieri il presidente russo Vladimir Putin ha firmato due decreti per il ripristino ufficiale dei distretti militari di Leningrado e Mosca, che consolidano gli sforzi principali per ricostruire l'esercito russo.

Secondo gli analisti dell'Istituto, "il decreto di Putin di chiudere definitivamente il Distretto Militare Occidentale (ZVO), creato dal Ministero della Difesa russo nel 2010 unendo i distretti militari di Mosca e Leningrado, è un segno dei preparativi per una possibile futura grande guerra contro NATO nel lungo termine."

In precedenza, la ZVO copriva le aree di confine con l’Ucraina nord-orientale, la Bielorussia e gli Stati baltici, dividendo strategicamente l’attenzione del distretto tra l’azione militare russa in Ucraina dopo un’invasione su vasta scala nel 2022 e le contromisure della NATO.

Pertanto, come affermato, la ridistribuzione della ZVO ai distretti militari di Mosca e Leningrado è una soluzione diretta a questo problema. L’LVO si troverebbe a cavallo del confine nord-orientale dell’Alleanza, e l’MVO confinarebbe con l’Ucraina nord-orientale e la Polonia, consentendo alla Russia di schierare simultaneamente truppe contro i paesi della NATO e ottimizzare il comando e il controllo delle sue forze nella guerra in Ucraina.

Putin aveva precedentemente affermato che la creazione della LVO era necessaria in vista dell’adesione della Finlandia all’alleanza nel 2023, segnalando un’apparente intenzione da parte del Cremlino di schierare le sue truppe contro i paesi del Trattato del Nord Atlantico.

Ieri il presidente russo ha firmato il decreto "Sulla divisione amministrativa militare", con il quale LVO e MVO compaiono in Russia, e i territori temporaneamente occupati dell'Ucraina "entrano" nel Distretto militare meridionale.

I distretti militari centrati su Mosca e San Pietroburgo esistevano fino al 2010. Alla fine del 2022, durante la presentazione del piano di riforma dell’esercito, il ministro della Difesa Sergei Shoigu ha annunciato l’intenzione di rinnovarli.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno