Iran: la polizia ha ucciso un manifestante che stava festeggiando la retrocessione della nazionale dai Mondiali

Foto: Twitter

Ieri sera le forze di sicurezza iraniane hanno sparato e ucciso un manifestante che stava festeggiando l'eliminazione della nazionale iraniana dai Mondiali in Qatar, ha riferito "Bi-bi-si".

Ieri sera l'Iran ha perso contro gli USA per 0-1 nell'ultima partita della fase a gironi del torneo, e alla nazionale è bastato un pareggio per passare agli ottavi di finale.

Lo hanno detto gli attivisti Mehran Samak è stato colpito alla testa mentre suonava il clacson ieri sera nella città di Bandar Azali, nel nord dell'Iran, sul Mar Caspio.

I video provenienti da altre parti dell'Iran pubblicati sui social media mostravano folle di persone che festeggiavano l'eliminazione della nazionale dalla Coppa del Mondo. La gente, apparentemente manifestanti antigovernativi, si rallegra e gioca.

Molti iraniani non hanno sostenuto la nazionale iraniana ai Mondiali, sostenendo che rappresentava la Repubblica islamica, osserva la BBC.

Video del giorno