L'Iran invita il G7 a non collegare il conflitto in Ucraina con le relazioni con la Russia

foto: Artem Geodakyan/TASS

Tutti i tentativi di collegare il conflitto in Ucraina con la cooperazione dell'Iran con la Russia sono politicamente motivati, ha affermato il portavoce del Ministero degli Affari Esteri iraniano, Nasser Kanaani. TASS. 

"Come è stato ripetutamente affermato, qualsiasi tentativo di collegare la guerra in Ucraina con la cooperazione bilaterale tra la Repubblica islamica dell'Iran e la Russia è un'azione guidata esclusivamente da obiettivi politici dannosi", ha affermato in una dichiarazione dopo la dichiarazione del Gruppo dei 7.

Il portavoce ha sottolineato il "costante impegno dell'Iran nei confronti dei diritti umani" e "ha osservato che il raggiungimento dei nobili obiettivi dei diritti umani sulla scena internazionale si trova ora di fronte a sfide significative, la più immediata delle quali è l'indifferenza e l'inazione dei leader del G7 nei confronti delle uccisioni sistematiche e delle carneficine diffuse. ." dei palestinesi" da parte di Israele.

Ha osservato che diversi paesi "continuano la loro politica fallita e inefficace di imporre e mantenere sanzioni contro la nazione iraniana" e ha invitato il G7 "a prendere le distanze dalle politiche distruttive del passato".

"L'Iran agirà con decisione nel proteggere e difendere la propria sicurezza nazionale e i propri interessi contro qualsiasi comportamento o azione sconsiderata", ha sottolineato.

Nella loro dichiarazione congiunta dopo il vertice del 14 giugno, i leader del Gruppo dei Sette hanno invitato l’Iran ad astenersi dall’aiutare la Russia nella sua operazione militare speciale in Ucraina e ha messo in guardia da ulteriori sanzioni se non lo avesse fatto. Il G-7 ha inoltre messo in guardia l’Iran da azioni maligne che potrebbero destabilizzare la situazione in Medio Oriente.

Mosca e Teheran hanno ripetutamente smentito le notizie di spedizioni di armi e tecnologie iraniane alla Russia.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno