INTERVISTA | Vlatko Stefanovski-Ramce: sono orgoglioso di aver portato Onishchenko in Macedonia

Vlatko Stefanovski - Cornice/Foto: Sloboden Pechat/Miroslava Burns

Vlatko Stefanovski-Ramce, del club ippico Dona, è l'uomo che ha portato Oleksandr Onishchenko nel paese per esibirsi per la squadra equestre macedone. In un'intervista a "Sloboden Pechat", spiega tutte le circostanze relative all'arrivo di Onishchenko nel Paese, il contenuto del contratto che il cavaliere aveva con il club Dona, ma parla anche delle accuse contro di lui di voler installare una spia russa rete in Macedonia, contrariamente agli impegni NATO dello stato. Dice che queste affermazioni sono un film di James Bond, il che non è vero.

| Come, quando e perché sei entrato in contatto con Oleksandr Onishchenko?

Stefanovski: Il mio caro amico, membro della squadra nazionale e membro del club ippico Dona, che ha tre finali mondiali per la Macedonia, in America e due in Belgio, si è piazzato nelle finali del Campionato Europeo. Negli ultimi cinque anni, Luka Zalozhnik ha vinto 44 primi posti nei tornei a cinque stelle CSI. Oltre a Luka Zalozhnik, molti corridori di successo da tutto il mondo vengono in contatto con me, e questo è stato il caso di Onishchenko. Ho già sentito parlare di Onishchenko come pilota di successo. È uno dei migliori al mondo e si è qualificato per i Giochi Olimpici quattro volte e ha fatto scalpore negli sport equestri con la squadra ucraina. Sono orgoglioso di avere un tale amico motociclista. È così che sono entrato in contatto con Onishchenko per la prima volta perché lui e Luka Zalozhnik si conoscevano da prima. Avevamo un'idea e un sogno, fare una rappresentanza di qualità per le Olimpiadi e per i campionati europei e mondiali. Questa idea esiste da molto tempo, ne abbiamo discusso con Tupurkovski a cui sono grato per aver sostenuto l'inizio di questa idea. È stato un grande onore per me entrare in contatto con Onishchenko. Se parliamo con la terminologia calcistica, è stato per me, come se avessi incontrato il presidente del Real Madrid o del Barcellona e lui avesse anche espresso la sua opinione che voleva che la sua squadra di casa fosse in Macedonia e gareggiasse. Il nome di Onishchenko negli sport equestri è come portare Rafael Nadal o Djokovic in Macedonia. È così che è iniziata quella collaborazione.

| Quando?

Stefanovski: È stato tre anni fa, 2019-2020 al culmine della corona.

Il soggiorno di Onishchenko in Macedonia

| Dove hai visto Onishchenko per la prima volta?

Stefanovski: Abbiamo parlato a lungo al telefono. Il nostro primo incontro è stato quando è venuto in Macedonia nell'inverno del 2020.

| Come è venuto, è vero che è venuto con un aereo privato?

Stefanovski: No, è arrivato con un volo low cost dalla Croazia via Zagabria. L'ultima volta che è venuto, le sue carte erano di Weezer.

| Quanto tempo era rimasto quando è venuto la prima volta? Ha poi discusso del contratto che avrebbe firmato con il Donna Equestrian Club?

Stefanovski: Credo sia rimasto due giorni e in quei due giorni abbiamo concluso il contratto tra lui e il Donna Equestrian Club. Nel contratto, come abbiamo discusso in precedenza al telefono, si afferma che Onishchenko si esibirà per la Macedonia nei prossimi due cicli olimpici alle Olimpiadi e nei tornei per vincere lo standard delle Olimpiadi. È anche scritto nel contratto che rappresenterà disinteressatamente il club e il Paese e che si impegna a mettere a disposizione le sue conoscenze professionali, a fornire allenatori che verranno in Macedonia e lavoreranno con i nostri figli macedoni. Ha anche messo a disposizione le sue risorse in Germania, la scuderia, il maneggio, i suoi addestratori e cavalli che sono tra i migliori al mondo e i nostri figli potranno andare ai campi di addestramento in Germania e tutto questo sarà coperto finanziariamente di Onishchenko. Ed era scritto nel contratto che con i suoi cavalli i bambini potranno esibirsi ai tornei nazionali in Germania, perché da noi il periodo invernale è "morto" perché non abbiamo un posto dove andare. Inoltre, si è impegnato a lavorare con i bambini dai 10 ai 15 anni per selezionare tra loro i futuri corridori che potranno rappresentare la Macedonia ai campionati europei, mondiali e balcanici e alle Olimpiadi. L'idea dell'accordo è costruire una nuova generazione di piloti. Questo è l'accordo, non c'è altro accordo.

Articolo su Onishchenko in un giornale tedesco/Foto: archivio personale

| Ha mai portato i cavalli in Macedonia?

Stefanovski: No, abbiamo i cavalli disponibili in Germania.

| Quanti bambini hanno approfittato finora della generosa offerta di Onishchenko?

Stefanovski: Dato che ora ha ottenuto la cittadinanza, ora ha iniziato a competere per la Macedonia. Sono orgoglioso che abbia vinto il quinto posto a St. Tropez. È raffigurato lì con Rafael Nadal. I politici sono liberi di invitare Rafael Nadal, quindi vediamo se verrà in Macedonia. Onishchenko e Rafael Nadal sono amici. Se a qualcuno non piace che Paris Hilton tifi per la Macedonia, anche questo è un problema suo. La stagione agonistica in Macedonia si è conclusa due settimane fa. Quindi si è aperta l'opportunità, le borse di studio di Onishchenko per i campi di 14 giorni in Germania sono già state distribuite ai tre migliori junior e ad altri tre bambini motociclisti. Dopo di che ci alleneremo per il resto dei corridori.

Al momento della firma del contratto con Onishchenko, lui è apolide. Ha bisogno della cittadinanza per poter attuare le cose stipulate nell'accordo, per dare le borse di studio, per esibirsi per la Macedonia. Quando hai fatto l'accordo, qual è stata la procedura per Onishchenko per ottenere la cittadinanza?

Stefanovski: Aveva anche avvocati con lui. La procedura è la seguente. Tutti hanno il diritto di richiedere la cittadinanza. Diamo solo un'opinione e chiediamo che venga accolta e che si risponda positivamente. La richiesta non è presentata dalla federazione o dal Comitato Olimpico, ma la richiesta è sempre per conto di Onishchenko. Non abbiamo presentato una richiesta, ma abbiamo scritto una richiesta al Ministero dell'Interno, per rispondere alla richiesta di Onishchenko, gli abbiamo fornito i risultati sportivi, il grigio sportivo, si afferma che ciò aiuterà nello sviluppo dello sport e del giovani generazioni in Macedonia.

| Quante volte è venuto in Macedonia?

Stefanovski: Tre volte.

| Dove alloggia quando viene in Macedonia?

Stefanovski: Di solito lo prenoto negli hotel, Park Hotel, Hilton Hotel, dove c'è una stanza libera lì. Quando viene qui, sono sempre con lui.

| Poi come ha fatto a finire registrato per la cittadinanza all'indirizzo di Pržino, nella casa gialla?

Stefanovski: Aveva bisogno di un indirizzo, ho trovato il suo indirizzo. Ne aveva bisogno per l'affitto. Su mia raccomandazione, ho trovato quell'indirizzo in modo che potesse rimanere lì. Ha affittato un appartamento in un ostello. Mentre quell'ostello è in fase di ristrutturazione, Onishchenko soggiorna a quell'indirizzo su mia raccomandazione personale. Le persone con cui sta sono miei amici.

Informazioni sulla lista nera e sulla richiesta di cittadinanza macedone

 

| Sapevi chi è Onishchenko, al di fuori degli sport equestri, nel senso che è nella lista nera degli Stati Uniti?

Stefanovski: Non sapevo davvero della lista nera. Ma anche se lo sapessi, non mi dispiace. Sono orgoglioso di avere un amico così, lo ripeto, quindi non mi importa molto che sia nella lista nera. Quando metà del governo e metà dei partiti politici nel nostro paese possono avere la leadership nella lista nera... Se sono così virtuosi e interferiscono con la credibilità e lo sport, se rompono le coalizioni con i loro partner di coalizione ed espellere i funzionari che sono sulla lista nera, e rinuncerò ad Alexander Onishchenko. Ad esempio, l'opposizione, per chiedere ai sensi dello stesso articolo 14, che il governo ritiri la decisione sulla cittadinanza di Subrata Roy e dei trentacinque indiani, che è stata loro concessa in sette giorni, e c'è stata una denuncia penale contro di lui . E gli portarono il testimone. Chiedo al governo di avviare un'inchiesta sulla cittadinanza di Subrata Roy. Quella cittadinanza può ancora essere rivista. Lo dico pubblicamente.

Quando è arrivato il momento per Onishchenko di entrare a far parte delle procedure di sicurezza, cioè di essere controllato presso il Ministero dell'Interno, presso l'Agenzia per la sicurezza nazionale, ha fornito al Ministero dell'Interno e all'Agenzia per la sicurezza nazionale informazioni sulla sua sfondo non equestre?

Stefanovski: No, possono chiederlo a lui, non a me. Non lo sapevo, né mi interessano quelle parti di Wikipedia e Google che dice. Qualcuno ha chiesto al presidente del Barcellona di Messi perché gioca per il Barcellona quando viene condannato penalmente? O perché il Manchester ha firmato un contratto con Ronaldo e c'è stata un'indagine sullo stupro? Non la vedo così. Ho guardato le testimonianze e le sue foto con Klitschko. Quando i fratelli Klitschko non si vergognano che Alexander Onishchenko sia loro amico, non mi vergogno neanche io. Quando Shevchenko, Donald Trump e Nadal non si vergognano di Onishchenko... Nel mondo degli sport equestri, il numero uno al mondo cavalca ufficialmente i cavalli di Onishchenko e non se ne vergogna. E la nazionale svedese non gli chiede di smettere. Perché dovrei vergognarmi e rinunciare a lui o chiedere il suo passato?

Onishenko e Klitschko/Foto: archivio personale

| Se ho capito bene, affermi di non sapere nulla di Onishchenko al di fuori degli sport equestri?

Stefanovski: Non sapevo della lista nera. E per quell'altra cosa che scrive, non mi interessa Wikipedia.

| Il governo ha preso l'iniziativa di revocare la cittadinanza di Onishchenko, ai sensi dell'articolo 14 della legge sulla cittadinanza, che stabilisce che la cittadinanza viene revocata a causa di dati errati nella domanda o documenti falsi. Esiste una cosa del genere?

Stefanovski: Non sono un esperto di documenti falsi, né posso vedere se un documento è falso. Onishchenko ha dichiarato che non ci sono documenti falsi e io gli credo. E se sono falsi, c'è un'indagine, lascia che l'indagine sia condotta, lascia che sia provata. Per quanto ne so, tutti i suoi documenti erano certificati da apostille, con traduzioni giudiziarie e notarili. Non ho visto un documento falso, ma ripeto, sono un laico in quella zona. Ci sono servizi di sicurezza.

| Hai fatto domanda con un passaporto russo?

Stefanovski: Il suo certificato di nascita era dell'URSS. Aveva lenzuola pulite. In URSS, la dichiarazione viene rilasciata una volta e non viene modificata. Nella traduzione giudiziaria nel nostro paese è Oleksandr, in Germania è Aleksandr, in Russia Aleksandar. Aveva tutti i documenti che gli erano stati richiesti. Dato che fa parte del mio club ippico, lo sosterrò il più possibile e andrò fino in fondo. Sta a lui decidere se intentare causa e, se deciderà di farlo, lo sosterrò in ogni modo. Quando in Macedonia le lotte politiche quotidiane sono più importanti dello sviluppo dello sport e il sogno di alcuni bambini, che potrebbero non riaverlo mai più, viene distrutto, non c'è problema. Onishenko è ufficialmente registrato e si esibirà per la Macedonia. La sua cittadinanza non è stata revocata. A parte lo sport, non abbiamo discusso di altro.

Onishchenko era interessato solo allo sport

| Ma lo sostiene voleva comprare una banca?

Stefanovski: Se voleva comprare una banca, so che avrebbe cercato, chiesto tramite avvocati. Ma non è che abbia negoziato con nessuno. Non abbiamo aperto un argomento per altre aziende. So che voleva entrare nel business finanziario. Era interessato al calcio. Voleva portare la dirigenza della Dynamo Kyiv in Macedonia e ne abbiamo parlato. Gli ho chiesto di aiutare il calcio macedone, cioè di aiutare Vardar direttamente attraverso la Dynamo Kyiv. Era interessato ad aiutare la boxe. Mi ha messo in contatto con Wladimir Klitschko e mi ha fatto visita un ex rappresentante dell'Ucraina nel pugilato. Si sono offerti personalmente di aiutare con l'allenamento, senza soldi, Klitschko li ha mandati ad aiutare con la boxe in Macedonia. Ma dopo questo si fermò con la cittadinanza.

Onischeno con i fratelli Klitschko/Foto: archivio personale

| Dato che sei suo amico e state insieme quando viene in Macedonia, come sono le sue visite in Macedonia?

Stefanovski: Viene all'aeroporto e io mi aspetto guardie del corpo, jet privati. È venuto con Wieser da Bruxelles. Ha sfidato le mie aspettative, noi in Macedonia non siamo abituati a vedere queste persone. È venuto da solo, con uno zaino sulle spalle, vestito sportivo con scarpe da ginnastica con jeans, giubbotto da equitazione. Le persone più normali, sorridenti, molto modeste, anche quelle con cui ci siamo seduti insieme nei ristoranti, fino a quando i media non hanno riferito, non credevano che fosse l'uomo. Non è rimasto a casa mia. Siamo stati seduti, la mia famiglia lo sa. È preoccupato per lo sport.

| C'è una teoria nel pubblico secondo cui ha incontrato i politici in Macedonia, sul business del gas. 

Stefanovski: Ero con lui tutto il tempo. Affermo molto responsabilmente di non conoscere Zaev, né di aver visto Zaev, né di aver parlato con Zaev, né di aver mai incontrato Zaev in vita mia. Non ha incontrato i funzionari del partito, né ha una società del gas in Macedonia, e questo non era il suo piano per operare. Non so da dove abbiano preso questa idea. Se Onishchenko o io abbiamo incontrato Zaev, perché Onishchenko ha aspettato due anni per ottenere la cittadinanza? Non ha senso. Dopo due anni, hanno dato Onishchenko.

| Ora c'è una procedura per rivedere questa cittadinanza e un'iniziativa per revocarla. Proprio nel momento in cui decidono di togliergli la cittadinanza, tu decidi di parlare sull'argomento, anche se ti sto cercando da una settimana. Perché hai sentito il bisogno di parlare oggi? Cosa ti preoccupa ora?

Stefanovski: Ora mi dà fastidio personalmente. Non volevo nemmeno che Onishchenko rilasciasse interviste e gli ho costantemente impedito di farlo. Dopo quegli attacchi contro di lui tipo film di James Bond, quelle sciocchezze espresse in televisione e sui portali, Onishchenko mi ha detto di fare una dichiarazione. Non voglio parlare per lui, ma ho ancora il permesso. Ieri era politicamente volgare quello che si affermava nei partiti.

Onishchenko con Shevchenko/Foto: archivio personale

Sulle accuse di spionaggio e sulle indagini

| Dato che lo conosci, è un sostenitore della Russia o dell'Ucraina?

Stefanovski: È un grande sostenitore dell'Ucraina. Ora ti invierò interviste e materiale video dalla Germania, dove organizza personalmente azioni umanitarie in Germania per l'Ucraina, raccoglie denaro, sostiene la parte ucraina nell'occupazione russa. E lo esprime pubblicamente nei raduni, ovunque. Che sta organizzando gli eventi per aiutare l'esercito ucraino e il popolo ucraino contro l'occupazione della Russia. Ti darò quei materiali, oltre venti video dall'Ucraina di persone di spicco che esprimono pubblicamente la loro gratitudine per la sua attività umanitaria di fornire medicine, giubbotti antiproiettile e altre cose come aiuto all'esercito ucraino. Se Shevchenko invia foto con Alexander, Vitali Klitschko... Ho chiesto anche a loro di fare una lettera. Dichiara pubblicamente di fronte a me la sua posizione di essere contro la guerra in Ucraina. In Germania parla pubblicamente e i media scrivono del suo lavoro umanitario per aiutare gli ucraini. E ora voglio darti un filmato di questo da pubblicare, che mostra che è un sostenitore dell'Ucraina.

| Considerando la tua cultura della sicurezza, sei ancora un ex membro del Ministero dell'Interno, è possibile che quei video facciano parte dell'agenzia?

Stefanovski: Per quanto riguarda Onishchenko, penso che una persona che ha tutto nella vita, denaro, potere, non si metterebbe nella posizione di rischiare e rischiare la sua famiglia, se non prova tristezza nei confronti dell'Ucraina e se non sente l'Ucraina come sua propria patria. Lo rivendico dalle mie esperienze di sicurezza, e non da persone quasi di sicurezza che erano felici di acquistare un biglietto per la premiere di James Bond. Questa è la mia opinione, che questo con l'agenzia non è corretto. Il governo ci ha incontrato con la sua cittadinanza e spero che non cadano in queste provocazioni e lotte politiche che stanno distruggendo lo sport.

| L'inchiesta del ministero dell'Interno sui presunti documenti falsi di Onishchenko, se quell'inchiesta arrivasse a Dona, si troverà qualcosa di contestato?

Stefanovski: Non ho nulla in contrario, lasciali venire. Non ho nessun problema e niente in contrario. Siamo disponibili, non ci nascondiamo, non commettiamo reati.

Video del giorno