Inflazione del 10,9 per cento, principalmente a causa dell'aumento dei prezzi di cibo ed energia

Acquistare prodotti nei registratori di cassa / "Free Press" - Dragan Mitreski

L'inflazione media nel periodo gennaio - luglio di quest'anno è del 10,9 per cento, per la quale la quota maggiore di tre quarti è l'aumento dei prezzi di cibo ed energia.

La Banca nazionale spiega che la dinamica dell'inflazione è ancora principalmente un riflesso di fattori dal lato dell'offerta, ovvero l'aumento dei prezzi all'importazione di generi alimentari ed energia, compreso il prezzo interno dell'elettricità, che è influenzato dall'andamento del mercato mondiale di energia. Tuttavia, data la natura a lungo termine di queste tendenze, tali pressioni si riversano rapidamente sui prezzi di altri prodotti e servizi e alimentano ulteriormente aspettative inflazionistiche, il che indica la necessità di politiche interne prudenti.

Tuttavia, la variazione mensile dei prezzi al consumo mostra un certo rallentamento e gran parte della crescita mensile è dovuta anche alla decisione adottata per la variazione del prezzo regolamentato dell'energia elettrica. Allo stesso tempo, la dinamica annuale dell'inflazione core è rimasta stabile. Inoltre, gli ultimi dati e le aspettative sui mercati mondiali indicano un graduale allentamento delle pressioni sui prezzi, ovvero le aspettative sui prezzi alimentari sono state riviste al ribasso, mentre il prezzo del petrolio dovrebbe stabilizzarsi a fine 2022, per poi diminuire. Tuttavia, i rischi dal lato dell'offerta, soprattutto per quanto riguarda i futuri movimenti dei prezzi dell'energia e dei generi alimentari, sono ancora significativamente pronunciati a causa degli sviluppi militari in Ucraina, quindi l'incertezza relativa agli effetti trasmessi sull'inflazione interna rimane elevata.

Secondo i dati dell'Ufficio statale di statistica, il costo della vita a luglio di quest'anno rispetto a luglio dello scorso anno è aumentato del 16 per cento e i prezzi al dettaglio hanno registrato una crescita del 14 per cento.

Rispetto a giugno di quest'anno, il costo della vita è aumentato dell'1,9% ei prezzi al dettaglio del 2,5%.

Fonte: MIA

Video del giorno