Pendarovski “passa” a Kovacevski come candidato alla presidenza per un secondo mandato

Kovachevski/Foto: Governo RSM

L’SDSM sceglierà il suo candidato alla presidenza per le elezioni previste per il 24 aprile 2024 attraverso una procedura definita, la più democratica. L'attuale presidente dello Stato, Stevo Pendarovski, se si analizza il suo operato negli ultimi cinque anni, rientra assolutamente in questo profilo. Egli è sostenuto da una coalizione che comprende anche partiti albanesi, ha osservato il primo ministro Dimitar Kovacevski, ma non ha rivelato i nomi specifici del candidato dell'SDSM alle prossime elezioni presidenziali.

"Un candidato presidenziale che sostiene l'integrazione europea del paese, che sostiene una politica estera pienamente allineata con la NATO e l'UE, che rispetta gli accordi internazionali del paese, che rispetta il quadro negoziale con l'UE, che rispetta tutti i cittadini indipendentemente dalla loro , soprattutto, etnica e di qualsiasi altra affiliazione e un candidato presidenziale che ha una visione per la Macedonia del Nord come membro a pieno titolo dell'UE - con crescita economica, con stato supremo di democrazia, diritto e sicurezza sociale. Questo è il candidato vincente e questo è il profilo del candidato presidenziale che offrirà l'SDSM e che dovrà, naturalmente, condividere i valori dei nostri partner della coalizione", ha affermato il primo ministro Kovacevski in un'intervista per "360 gradi" su MRT1.

Per quanto riguarda la questione se Pendarovski soddisfa le condizioni elencate, Kovacevski afferma che il lavoro svolto finora da Pendarovski è proprio un esempio del genere.

"Stevo Pendarovski, se analizziamo il suo lavoro negli ultimi cinque anni, soddisfa pienamente questi valori ed è per questo che è stato nominato allora. Perché il presidente Pendarovski è stato nominato candidato consensuale. Non dimentichiamo che lui è stato apertamente sostenuto da una coalizione che comprendeva partiti albanesi - ha sottolineato il Primo Ministro.

Lui ha aggiunto che la richiesta del suo partito per un presidente consensuale non è solo per la DUI e l'Alleanza per gli Albanesi, ma per tutti i partiti che condividono i valori che difende l'SDSM e ha detto che si candiderà alle elezioni e che in unità elettorale. uno.

Kovacevski ha risposto positivamente alla domanda se accetterebbe un confronto televisivo preelettorale con il leader dell'opposizione VMRO-DPMNE, Hristijan Mickoski, ed ha sottolineato che è del tutto normale avere con lui dei confronti preelettorali.

"Nelle elezioni presidenziali del 24 aprile, il vincitore sarà il candidato presidenziale proposto dall'SDSM e dalla coalizione che sostiene l'integrazione europea della Macedonia del Nord. Nelle elezioni parlamentari dell’8 maggio, nel secondo turno delle elezioni presidenziali, il vincitore sarà il presidente proposto dall’SDSM e dalla coalizione guidata dall’SDSM, e io sarò nuovamente titolare del mandato. E questo sarà il presidente della Repubblica della Macedonia del Nord e il governo con il quale la Repubblica della Macedonia del Nord diventerà membro a pieno titolo dell'Unione europea", ha detto Kovacevski.

Secondo lui l'oggetto dell'analisi è se l'SDSM si presenterà alle prossime elezioni parlamentari indipendentemente con i suoi partner tradizionali oppure in coalizione con la DUI e l'Alleanza per gli Albanesi.

Tuttavia, dovrebbero essere fatte buone analisi in termini di studi empirici su cosa ciò significherebbe. In secondo luogo, in termini di allineamento dei programmi, allineamento dei valori e, in terzo luogo, in termini di allineamento dell'offerta di personale che andrebbe in una situazione del genere. Pertanto in questo momento è molto difficile dare una risposta esatta e precisa su quale opzione sia realistica. Tuttavia non rifiuto le opzioni, ma devono essere analizzate", ha detto Kovacevski.

Lui dice che non hanno ancora discusso con il DUI un primo ministro tecnico, ma rispetteranno tutte le procedure legali.

"La legge è molto chiara, 100 giorni prima delle elezioni, il primo ministro presenta le sue dimissioni per eleggere un governo tecnico". Rispetterò la legge, l'ho annunciato durante la riunione dei dirigenti. Naturalmente verrà fatta una richiesta al più grande partito d'opposizione per determinare le posizioni, e naturalmente all'SDSM per il resto dei seggi in conformità con la legge sul governo", ha detto Kovacevski.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno