Kalajjiev: Con la Turchia abbiamo una procedura di estradizione più stratificata, non così rapida come spera l'opinione pubblica

Dopo che il fuggitivo Ljupco Palevski Palco è stato arrestato ieri sera nella città turca di Balikesir, la Procura di base e il Ministero della Giustizia hanno preparato rapidamente le richieste di estradizione insieme alla richiesta che Palco rimanga in custodia di estradizione fino al completamento della procedura . Non è però chiaro per quanto tempo Palco potrà essere introdotto nel Paese, considerando che in Macedonia e Turchia, oltre agli elementi giuridici formali, ci sono anche ricadute politiche che possono prolungare la procedura.

 

Inoltre, secondo il professor Kalajjiev, se Palco fosse stato arrestato in un membro della famiglia europea, sarebbe stato portato nel paese in breve tempo perché i paesi membri hanno fiducia reciproca.

"Con la Turchia abbiamo una procedura a più livelli che non è così rapida come l'opinione pubblica spera", dice Kalajjiev per Kanal 5.

Come spiega Kalajjiev, una volta inviata formalmente la richiesta, viene richiesta anche la custodia dell'indagato. Il termine è di 18 giorni, nei casi più complicati può arrivare fino a 40 giorni.

Abbiamo accordi bilaterali internazionali con la Turchia, abbiamo una convenzione europea, abbiamo leggi nazionali che coprono le lacune qua e là della procedura, dice Kalajjiev.

 

Secondo la spiegazione del professore, la loro procedura richiede che un tribunale locale prenda una decisione sull'arresto vero e proprio. Poi l'estradizione in Macedonia viene decisa da un'Alta Corte Penale, la cosiddetta corte seria o corte per crimini gravi.

Se il tribunale lo lascia andare, politicamente non può più essere estradato, quindi c'è un doppio filtro, e se il tribunale approva l'estradizione, ha il diritto di ricorrere in appello. E poi inizia la parte amministrativa, dove a differenza di molti paesi dove decide solo il ministro della Giustizia, su richiesta del ministro della Giustizia decide il consiglio ministeriale, dice Kalajjiev.

Secondo lui i termini sono brevi e in circa 2 o 3 mesi l'intera procedura dovrebbe essere completata.

Normalmente, se si fosse trattato di un semplice omicidio, non mi aspetterei alcun problema. Dove ci sono ripercussioni politiche, sai con "Monstrum", sai, abbiamo sempre un lato molto sensibile. Ci sono più condizioni oltre a quelle legali e formali, un po' sofisticate e politiche difficili da misurare, la parte politica dipende da molte cose da questo aspetto, è molto importante quale sia la tradizione con il paese da cui si richiede l'estradizione.

Il Ministero della Giustizia informa che rispetto alla pratica precedente il nostro Paese non ha avuto problemi con le estradizioni in Turchia. Il Ministero ha chiesto alle autorità turche che Palevski venga posto in custodia di estradizione finché la procedura non sarà completata e lui sarà portato davanti ai tribunali e alla giustizia macedoni.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno