I ristoratori croati sono in difficoltà, mancano i camerieri

Ristorante, attività di servizio/foto: Profimedia

Nella lista delle dieci professioni più richieste, stilata secondo l'offerta di lavoro del Servizio croato per l'impiego (HZZ), i camerieri si trovano al secondo posto, dietro ai venditori. Attualmente sul sito HZZ si trovano poco più di 730 annunci di lavoro per cameriere.

La maggior parte di questi annunci riguardano posti di lavoro sulla costa adriatica, che parla dell'avvicinarsi della stagione turistica quando viene alla ribalta la carenza di cameriere e camerieri, anche se negli ultimi anni è stata evidenziata ovunque, anche al di fuori della stagione turistica.

In alcuni annunci pubblicati da HZZ, i datori di lavoro cercano soprattutto uno o due lavoratori come camerieri, ma ci sono anche quelli in cui i datori di lavoro cercano decine di cameriere e camerieri.

È stato notato l'annuncio di un datore di lavoro di Nona che cerca ben 40 di loro per un lavoro temporaneo nella stagione estiva, analizza H1.

Sembra che i “buchi” di personale nel settore dell’ospitalità non possano essere colmati nemmeno importando lavoratori stranieri. Secondo i dati HZZ, l'anno scorso fino alla fine di novembre lavoravano in Croazia 147.593 lavoratori stranieri. Di questi c'erano 9.578 camerieri e 5.504 assistenti. Lo stipendio medio degli assistenti camerieri di questo contingente di lavoratori stranieri è di 601 euro, quello dei camerieri di 669 euro.

Ma anche con i camerieri “importati”, nei ristoranti locali mancano i lavoratori. Nelle zone continentali questo problema diventa ancora più grave con l'avvicinarsi della stagione turistica perché, alla ricerca di migliori guadagni, molti diventeranno “stagionali” sull'Adriatico.

"Questa situazione si ripete per la terza o quarta stagione. Dovremo usare tutte le nostre conoscenze e strategie per motivare le persone a non lavorare con noi sull'Adriatico per la stagione", ha detto Gordan Sestic, presidente dell'Associazione degli alberghi di Osijek.

A Osijek lo stipendio netto dei camerieri ammonta a circa 900 euro, il che rende difficile competere con le offerte stagionali sia dell'Adriatico che di Zagabria.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno