La Croazia dipende dalle importazioni di uova dalla Polonia, Bulgaria e Albania

Foto: Alexander Ryumin / TASS / Profimedia

La Croazia importa ogni anno sempre più uova, secondo i nuovi dati del Ministero dell'Agricoltura. Pertanto, l'importazione totale di tutte le uova nei primi 11 mesi dello scorso anno è stata di circa 7530 tonnellate, mentre l'esportazione è stata di sole 1550 tonnellate.

Il deficit del commercio estero è superiore del 21,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Per quanto riguarda le uova di gallina fresche destinate al consumo, nei primi 11 mesi sono state importate circa 6.000 tonnellate, e nell'intero anno precedente allo scorso anno, cioè in tutti i 12 mesi, ne sono state importate 5.600 tonnellate.

Nel corso del 2021, invece, l'import è ammontato a 4.600 ton. Si può quindi tranquillamente affermare che solo nei due anni precedenti l’importazione di uova è aumentata di ben un terzo rispetto al 2021.

L'anno scorso abbiamo importato il maggior numero di uova, circa 1430 tonnellate, dalla Polonia, seguita da Bulgaria (965), Albania (920) e Germania (820 tonnellate), informa Danica.hr.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno