Hamas ha invitato Musk a visitare Gaza

Elon Musk con Benjamin Netanyahu in Israele/ Photo EyePress News / Shutterstock Editorial / Profimedia

Un alto funzionario di Hamas ha invitato il miliardario Elon Musk a visitare la Striscia di Gaza per vedere l’entità della distruzione causata dai bombardamenti israeliani.

"Lo invitiamo a visitare Gaza per vedere la portata dei massacri e della distruzione inflitti al popolo di Gaza, in conformità con gli standard di obiettività e credibilità", ha detto Osama Hamdan, alto funzionario di Hamas, in una conferenza stampa a Beirut.

Lunedì Elon Musk, il magnate dei social media finito nel mirino per il suo sostegno ai post antiebraici, ha visitato il luogo dell’attacco di Hamas contro Israele e ha promesso il suo impegno a fare tutto il necessario per fermare la diffusione dell’odio.

I commenti di Hamdan arrivano il giorno dopo che la tregua temporanea tra Israele e Hamas è stata prorogata per altre 48 ore.

"In 50 giorni, Israele ha sganciato più di 40.000 tonnellate di esplosivo sulle case dei residenti vulnerabili di Gaza", ha detto. "Chiedo al presidente americano Biden di riconsiderare le relazioni degli Stati Uniti con Israele e di smettere di fornirgli armi".

Parlando della distruzione di Gaza da parte di Israele dall'inizio del conflitto, il 7 ottobre, Hamdan ha invitato la comunità internazionale a inviare rapidamente squadre specializzate di protezione civile per aiutare a recuperare i corpi ancora intrappolati sotto le macerie. Secondo il Ministero degli Affari Esteri palestinese, migliaia di persone sono ancora intrappolate.

La tregua concordata la scorsa settimana è stata la prima sospensione dei combattimenti in sette settimane da quando Hamas ha attaccato Israele, uccidendo 1.200 persone e riprendendo circa 240 ostaggi a Gaza, secondo dati israeliani.

In risposta a quell’attacco, Israele bombardò l’enclave e lanciò un’offensiva di terra nel nord. Almeno 16.000 palestinesi sono stati uccisi, dicono i funzionari sanitari palestinesi, e centinaia di migliaia sono stati sfollati.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno