Guterres: Il danno alla centrale nucleare di Zaporozhye sarebbe un suicidio

Foto: EPA-EFE/MYKOLA TYS

Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha affermato oggi che qualsiasi danno alla centrale nucleare ucraina di Zaporozhye sarebbe "suicidio".

"Dobbiamo dire che le cose stanno così: qualsiasi potenziale danno a Zaporozhye sarebbe un suicidio", ha detto Guterres durante una visita a Leopoli, nell'Ucraina occidentale.

Ha ripetuto un precedente appello alla "smilitarizzazione" dell'area intorno allo stabilimento, che è sotto il controllo dell'esercito russo.

Guterres all'inizio di questo mese ha invitato le forze russe a ritirarsi dalla struttura a una "distanza di sicurezza smilitarizzata", che è stata respinta oggi dalla Russia.

Ucraina e Russia si sono incolpate a vicenda per il recente bombardamento della centrale, facendo temere un grave incidente.

Video del giorno