Il fisco greco ha chiuso il negozio di una multinazionale ad Atene, non ha trasferito più di 20mila ricevute fiscali!

Foto: Pixabey

Gli ispettori fiscali greci hanno messo un lucchetto e hanno chiuso per 48 ore il negozio di abbigliamento di una nota catena multinazionale nella via dello shopping più famosa di Atene.

Il motivo è che non hanno trasferito 21.100 conti fiscali. I registratori di cassa del negozio sono stati staccati dall'IRS greco per quasi sei mesi, hanno riferito i revisori dell'Autorità Indipendente delle Entrate. Si tratta di un negozio di abbigliamento di una nota catena multinazionale, che si trova nel centro di Atene, precisamente a Syntagma.

I revisori hanno visitato il negozio sulla base dei dati che avevano a disposizione sui loro tablet dal sistema, che esamina il comportamento fiscale delle imprese in tempo reale.

Dal 15 gennaio al 12 giugno di quest'anno, il negozio specifico ha tagliato, ma non consegnato, 21.100 scontrini per un valore di 576.000 euro, IVA inclusa di 111.500 euro. L'azienda è stata multata di 56.000mila euro, come previsto dalla legge, e il negozio è stato "chiuso" per 48 ore. Allo stesso tempo, gli auditor stanno esaminando i movimenti di altri negozi della famosa catena di abbigliamento, per determinare se ci siano violazioni simili, ha riferito To Vima.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno