L'opposizione greca chiede un'indagine sul rapporto della BBC sulla morte dei migranti

Il più grande partito di opposizione greco chiede un'indagine a seguito di un rapporto di "Bi-Bi-Si” che ha rivelato che la Guardia costiera aveva causato la morte di dozzine di migranti in tre anni, citando resoconti di testimoni oculari.

Nove migranti sarebbero stati gettati deliberatamente in acqua.

Il capo della politica di immigrazione di Syriza ha dichiarato: “Chiediamo un'indagine approfondita, chiediamo risposte, chiediamo responsabilità.

"Abbiamo a cuore tutta la vita umana e non possiamo abituarci alla perdita di vite umane", hanno affermato alcuni commenti dell'opposizione greca.

Giorgos Psihogios ha detto alla BBC che il suo partito di sinistra rivendica da anni la responsabilità per gli incidenti della guardia costiera, in seguito a numerose segnalazioni di istituzioni e organizzazioni internazionali.

Egli ha accusato il governo, che il suo partito ha definito "anti-greco", "agenti di Erdogan" e "provocatori" di aver posto queste domande.

Un portavoce del governo ha insistito sul fatto che le affermazioni della BBC non sono state provate, ma ha sottolineato che qualsiasi denuncia sarà indagata e si trarranno le conclusioni.

Una squadra della BBC ha mostrato un filmato precedentemente pubblicato dal New York Times che mostrava 12 persone caricate su una nave della guardia costiera greca e poi lasciate su un gommone.

Il governo greco è da tempo accusato di rimpatri forzati, ovvero di respingimenti di persone in Turchia da dove erano passati, il che è illegale secondo il diritto internazionale.

Ma questa è la prima volta che la BBC calcola il numero di incidenti in cui si ritiene ci siano state vittime a seguito delle azioni della guardia costiera greca.

I 15 incidenti analizzati – dal maggio 2020 al 23 – hanno provocato 43 morti. Le fonti iniziali erano principalmente i media locali, le ONG e la guardia costiera turca.

 

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno