I sindaci preelettorali sono "finiti" e si sono dimenticati dei problemi locali

Foto: Sloboden pechat/Metodiy Zdravev

Mancano poco più di tre settimane alla fine delle elezioni, dopo le quali si prevede che i sindaci si dedicheranno finalmente al lavoro per il quale sono stati eletti, per risolvere i problemi infrastrutturali, stradali e comunali dei cittadini. Ricordiamo che queste non sono elezioni locali, le elezioni locali attendono il prossimo anno.

I sindaci dei comuni di Skopje sono attivamente coinvolti nella campagna preelettorale dei partiti, per questo sui loro profili ufficiali sui social network vediamo quotidianamente condivise le foto dei raduni, delle passeggiate con i candidati deputati tra i cittadini, anche se la campagna perché le elezioni parlamentari non sono ancora iniziate.

Nel frattempo, per quasi un mese, si è lavorato poco sulle questioni locali. I cittadini lamentano strade sporche, fermate degli autobus rovinate, mancanza di illuminazione stradale, cassonetti sovraffollati, parcheggi su aree verdi. Anche nel periodo passato non si sono svolte sessioni dei consigli comunali, tranne nel comune di Karposh, dove il sindaco è anche candidato alla presidenza della Macedonia. Lì, dopo un mese, oggi si sono svolte due sessioni: una sulle questioni comunali e l'altra ordinaria in cui è stata adottata la relazione trimestrale sull'attuazione del bilancio del comune di Karposh.

Foto: Insieme per la tutela del verde a Karpoš

Purtroppo i cittadini non hanno potuto seguire le sedute online, perché l'operatore video era in ferie, ed è ovvio che quella persona non ha alcun sostituto. Così gli abitanti di Karpošan non hanno potuto sentire le domande "scomode" del consigliere sui problemi civili quotidiani rivolte al sindaco Stevco Jakimovski e ai servizi comunali, né se hanno ricevuto risposta.

Gli abitanti di Karposh hanno molte domande, a giudicare da quelle che hanno inviato ai consiglieri di "Nezavisni za Karposh - Per la protezione di Karposh", che hanno chiesto di essere nominati alla sessione per loro conto.

Su quale base giuridica si trova il comune nella scuola "Lazo Trpovski" e qual è il progetto dell'edificio comunale contestato? Quando verrà presa la decisione di fermare la costruzione dell'edificio di 17 piani per conformarsi alla legge e al rapporto della Commissione per la Conservazione? Quando aprirà la banchina sotto il nuovo ponte? Perché durante il regolare pagamento delle tasse da parte dei cittadini il Comune non ha versato un centesimo al PE "Lajka" dal 2021 ad oggi? Perché il Comune di Karpoš non paga un aiuto una tantum per ogni neonato, come viene pagato in altri comuni, ma solo per i nati in famiglie socialmente svantaggiate? Quando verranno sgomberati gli edifici selvaggiamente costruiti nel centro commerciale "Leptokaria"? - queste sono solo alcune delle domande a cui gli abitanti di Karposhan chiedono risposte alle autorità del comune, ma a causa delle ferie del cameraman, non sapranno se sono state poste o hanno ricevuto risposta.

Foto: muro del comune di Kisela Voda

Ma proprio per questo il Comune, subito dopo la seconda seduta, ha comunicato che era stata adottata la relazione trimestrale sull'esecuzione del bilancio nei primi tre mesi dell'anno.

 Nel bilancio comunale sono previste entrate per 586.338.000 denari, mentre per il primo trimestre è stata realizzata la realizzazione di entrate per 169.796.047 denari - ha annunciato Karposh.

Dal 14 marzo non si tiene una sessione del Consiglio, nemmeno nella città di Skopje, e il sindaco Danela Arsovska appare raramente in pubblico, tranne quando vuole informare su un'attività con gli studenti delle scuole superiori per piantare alberi.

La riunione è obbligatoria una volta al mese ed è fissata su richiesta del sindaco al momento della presentazione della documentazione firmata con i punti da lui proposti all'ordine del giorno. Contestualmente possono chiedere la convocazione i consiglieri o il presidente del consiglio. Un incontro è previsto per il 16 aprile, non appena il sindaco avrà ricevuto il materiale - dice Marija Andonovska, coordinatrice del gruppo consultivo di VMRO-DPMNE.

Secondo l'ordine del giorno proposto, domani ci sarà un'altra sessione burrascosa, e il pulpito sarà sicuramente utilizzato per la propaganda politica, considerando che i primi cinque punti all'ordine del giorno sono soluzioni per impedire la pubblicazione delle decisioni votate in una riunione sessione del Consiglio della Città di Skopje. I consiglieri discuteranno nuovamente della concessione dei permessi di parcheggio a diverse persone giuridiche, tra cui "Limak", che da mesi fa pagare il parcheggio nel "Diamond Mall" senza permesso, e la città di Skopje non fa nulla al riguardo.

Foto: Nashe Gjorce

Mancano poco più di tre settimane alla fine delle elezioni, dopo le quali si prevede che i sindaci si dedicheranno finalmente al lavoro per il quale sono stati eletti, per risolvere i problemi infrastrutturali, stradali e comunali dei cittadini. Ricordiamo che queste non sono elezioni locali, le elezioni locali attendono il prossimo anno.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno