Il governo tedesco sta attivando la seconda fase del piano di emergenza gas

Foto del gas MIA

Il governo tedesco ha attivato la seconda delle tre fasi del piano di emergenza per l'approvvigionamento del gas, ha annunciato oggi il ministero dell'Economia.

In una dichiarazione del ministero dell'Economia tedesco si afferma che "la fornitura di gas è sicura al momento, ma che la situazione rimane tesa", ha affermato il ministero dell'Economia in una nota.

Per definizione, il secondo livello cosiddetto di allarme del piano di approvvigionamento gas di emergenza si attiva in caso di interruzione di corrente o aumento della domanda. Nel secondo grado, lo Stato ancora non interviene ma lascia che sia il mercato a regolare la situazione.

L'avvio della seconda fase del piano di emergenza per l'approvvigionamento del gas consente al governo di intensificare l'attivazione delle centrali a carbone, che non sono state utilizzate a causa della lotta del governo contro il cambiamento climatico negli ultimi anni.

Nel terzo grado, lo Stato controlla la distribuzione del gas e riduce il flusso, per cui le famiglie e le strutture di particolare importanza, come gli ospedali, sono particolarmente tutelate dalla riduzione.

Video del giorno