Parlamento francese: all’Ucraina dovrebbe essere consentito di sparare a bersagli sul territorio russo con armi francesi

Il parlamento francese ha chiesto la revoca delle restrizioni sugli attacchi dell'Ucraina al territorio russo con armi fornite dalla Francia.

Il presidente della commissione per gli affari esteri dell'Assemblea nazionale francese, Jean-Louis Bourlange, ha rivolto questo appello alle autorità del paese.

Il politico ha scritto una lettera alla leadership francese, in cui invitava ad abbandonare "la moderazione e a prendere una decisione" seguendo l'esempio della Gran Bretagna, che ha permesso alle truppe ucraine di attaccare con le armi sul territorio russo.

"Sembra che sia giunto il momento... Il diritto all'autodifesa esclude il diritto all'inviolabilità del territorio dell'aggressore", ha sottolineato, aggiungendo che il cambiamento di dottrina sarà assolutamente legale, poiché metterà fine all'asimmetria tra i diritti aggressore e vittima.

Allo stesso tempo Bourlange ha sottolineato che né la Francia né gli altri partner occidentali dell’Ucraina sono pronti ad entrare in guerra con la Federazione Russa.

"Non si tratta quindi della loro partecipazione al teatro di guerra, ma dell'eliminazione di un tabù ingiustificato", ha scritto nella sua lettera.

Dall’inizio dell’invasione su vasta scala della Russia, l’Ucraina è stata limitata nell’uso delle armi ottenute dai paesi occidentali per colpire il territorio russo.

Di solito in Occidente questa limitazione è spiegata dal fatto che vengono fornite armi all’Ucraina per difendersi dall’invasione russa, non per attaccare.

Come riportato in precedenza, il Pentagono ha anche affermato di ritenere che le armi fornite dagli Stati Uniti all’Ucraina come aiuto militare avrebbero dovuto essere utilizzate sul territorio dell’Ucraina.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno