La Finlandia ridurrà drasticamente il numero di visti turistici rilasciati per i russi

Confine russo-finlandese / Foto Alessandro RAMPAZZO / AFP / Profimedia

Dal 1 settembre, la Finlandia limiterà il numero di visti rilasciati ai turisti russi al 10% del numero attuale a causa del crescente malcontento pubblico per l'invasione russa dell'Ucraina.

"Il rilascio dei visti turistici non si fermerà del tutto, ma il loro numero sarà notevolmente ridotto", ha affermato oggi il ministro degli Esteri finlandese Pekka Havisto.

Precisa che a tal fine saranno ridotti gli orari di lavoro dei consolati per il rilascio dei visti turistici. Ciò è necessario perché non è possibile imporre un divieto di visto a causa della nazionalità dei richiedenti.

Quando verranno prese in considerazione le domande dei russi, verrà data priorità al rilascio di "altri tipi di visto: visite ai parenti, contatti familiari, lavoro e studio", ha osservato Havisto.

La Finlandia sta attualmente elaborando quasi 1.000 domande di visto per la Russia al giorno, ha detto il ministro degli Esteri alla televisione pubblica di Yule.

Video del giorno