Erdogan: Chiediamo nuovi sforzi per porre fine alla guerra in Ucraina

Erdogan e Stoltenberg al vertice della NATO a Madrid / Foto: EPA-EFE / JJ GUILLEN

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha chiesto di intensificare gli sforzi per porre fine alla guerra in Ucraina, aggiungendo che "non ci sono perdenti" in una pace giusta.

Erdogan ha affermato che la Turchia sta cercando di perseguire una "politica equilibrata" a causa della sua forte dipendenza dalle importazioni di energia russe.

La Turchia fornisce all'Ucraina droni armati e altre armi, ma Erdogan ha anche stretti rapporti di lavoro con il presidente russo Vladimir Putin, secondo i media occidentali.

"Dobbiamo intensificare i nostri sforzi diplomatici per raggiungere una tregua duratura", ha detto Erdogan ai giornalisti al termine di un vertice della NATO.

In un incontro a Madrid, l'alleanza militare guidata dagli Stati Uniti ha formalmente invitato Finlandia e Svezia a unirsi al blocco.

La loro richiesta di adesione è stata rinviata all'ultimo minuto da Erdogan, che ha chiesto garanzie che i paesi scandinavi si unissero alla Turchia nella lotta al terrorismo quando si trattava di membri del Partito dei lavoratori curdi (PKK), e ha promesso di estradarli presto. sospetti.

Erdogan ha avvertito che l'attuazione dell'accordo in 10 punti da parte di Svezia e Finlandia determinerebbe se avrebbe inoltrato la loro domanda di ratifica al parlamento turco.

- Se adempiono agli obblighi, lo manderemo in parlamento, se non li adempiono non si discuterà, ha sottolineato il presidente turco.

Video del giorno