Il movimento BESA accetta la proposta francese: all'apertura della costituzione togli il "20%" e scrivi in ​​lingua albanese

Movimento BESA / Foto: Archivio stampa gratuito

Il Movimento BESA è stato informato dal Governo della proposta francese e, in accordo con le decisioni del partito, il Movimento BESA conferma ancora una volta che accetteremo qualsiasi proposta che apra la strada all'integrazione nell'UE e che non danneggerà gli interessi del Albanesi in campagna, dicevano, di Besa.

Da lì, sottolineano che stanno seguendo con attenzione l'attuale situazione politica nel Paese, soprattutto nella direzione di sbloccare il processo di integrazione europea del Paese secondo la proposta francese, e sottolineano che l'integrazione del Paese nell'Unione Europea è il unica opzione senza altre alternative per il futuro della Macedonia del Nord.

Dato che la proposta francese include l'apertura della Costituzione e l'introduzione di emendamenti, BESA sottolinea che quel momento può essere utilizzato per un'altra correzione dell'atto più alto del paese.

-Inoltre, poiché la proposta francese di per sé implica modifiche costituzionali, noi, per mostrare coerenza politica dall'ultima apertura della costituzione, chiederemo che la terminologia "lingua parlata da più del 20% della popolazione" sia corretta nella Costituzione e sostituirla con il termine "lingua albanese", ritiene Besa.

Da lì, sottolineano che il governo non ha la capacità, la credibilità e la legittimità per gestire il Paese e hanno chiesto l'organizzazione di elezioni parlamentari anticipate.

Video del giorno