Venti leader europei a Parigi per una conferenza sull'Ucraina

Foto: Pexels / Thorsten tecnoman

Circa 20 leader europei si incontreranno oggi a Parigi per inviare un messaggio al presidente russo Vladimir Putin per una soluzione europea al conflitto in Ucraina e confutare le affermazioni del Cremlino secondo cui la Russia vincerà la guerra dei due anni, ha annunciato l'Eliseo.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha invitato i suoi omologhi europei all'Eliseo per un incontro di lavoro organizzato in tutta fretta a causa dell'escalation dell'aggressione russa nelle ultime settimane, hanno detto i consiglieri di Macron.

- Vogliamo inviare un messaggio molto chiaro a Putin: non vincerà in Ucraina. Il nostro obiettivo è distruggere l'idea che vuole instillarci, che vincerà, ha detto un consigliere del presidente francese.

Dopo i primi successi nel respingere l’esercito russo, l’Ucraina ha subito sconfitte sul fronte orientale, con i suoi generali che lamentavano la mancanza di armi e truppe.

Alla conferenza è stata annunciata la presenza del cancelliere tedesco Olaf Scholz, del ministro degli Esteri britannico David Cameron, del primo ministro spagnolo Pedro Sanchez, del primo ministro olandese Mark Rutte, nonché dei leader dei paesi nordici e baltici. Gli Stati Uniti saranno rappresentati da Jim O'Brien, sottosegretario di Stato per gli affari europei ed eurasiatici, mentre il Canada dal ministro della Difesa Bill Blair.

Funzionari francesi hanno affermato che la conferenza sulla sicurezza tenutasi a Monaco all’inizio di questo mese, che ha coinciso con la morte dell’avversario russo di Putin, Alexei Navalny, è stata caratterizzata da “pessimismo e disperazione” e che Macron vuole contrastare questo.

- Non siamo né pessimisti né disperati. Vogliamo che la Russia lo capisca, ha affermato il consigliere francese, aggiungendo che l'incontro non sarà l'occasione per annunciare nuove consegne di armi all'Ucraina, ma piuttosto per discutere le modalità per lavorare in modo più efficace sul terreno, nonché per rafforzare il coordinamento tra gli alleati. e Ucraina.

Funzionari francesi hanno affermato che l'aggressività della Russia si è ampliata nelle ultime settimane con nuove azioni, come il volo di un bombardiere con capacità nucleare da parte di Putin. Secondo la Francia si tratta di un tentativo di spaventare gli europei in un momento in cui è in discussione il sostegno degli Stati Uniti in vista delle elezioni presidenziali.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno