La DCSC ha avviato un'iniziativa per accertare la responsabilità del direttore e del consiglio di amministrazione dell'Accademia dei giudici e dei pubblici ministeri

кск
SCPC / Archivio fotografico

La Commissione Anticorruzione informa oggi che avvia un'iniziativa presso tutte le istituzioni competenti per accertare la responsabilità del direttore e del consiglio di amministrazione dell'Accademia per giudici e pubblici ministeri per violazioni della Legge sulla prevenzione della corruzione e sul conflitto di interessi , nonché il codice elettorale.

- Le istituzioni competenti hanno 60 giorni per rivedere e agire su questa iniziativa. Vi ricordiamo che il SCSC ha aperto un caso riguardante un impiego presso l'Accademia dei giudici e dei pubblici ministeri, durante le elezioni, che abbiamo ritenuto contrario alla legge, e ciò è stato praticamente confermato dai tribunali amministrativi e superiori amministrativi, che hanno respinto il ricorso dell'Accademia dei giudici e dei pubblici ministeri, si legge nel comunicato del DCSK.

L'Anticorruzione ritiene che tale iniziativa sia pienamente giustificata e che le istituzioni competenti agiranno di conseguenza e nei tempi previsti.

Il 19 aprile il SCSC ha adottato una decisione in cui proponeva all'Accademia dei giudici e dei pubblici ministeri di sospendere la procedura di ammissione di 130 tirocinanti fino alla fine delle elezioni. La decisione è stata presa con quattro voti "a favore" e uno "contro" e si può procedere in giudizio entro 24 ore.

Il SCSC ha preso questa decisione in seguito all'obiezione avanzata dalla candidata alla presidenza della VMRO-DPMNE, Gordana Siljanovska-Davkova, secondo cui l'Accademia dei giudici e dei pubblici ministeri, contrariamente al Codice elettorale, instaura un rapporto di lavoro con i candidati che frequentano la formazione per giudici e pubblici ministeri.

Dopo che il tribunale amministrativo ha accolto la causa dell'ASJO, la denuncia è stata rinviata all'SCCC per ulteriore elaborazione.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno