Procedimento disciplinare contro la Croazia per gli insulti al portiere canadese Borjan

Il portiere rappresentativo del Canada, Milan Borjan/foto: EPA-EFE/Rungroj Yongrit

FIFA ha annunciato che le accuse contro La Federcalcio croata fare riferimento al comportamento dei tifosi croati e alle regole stabilite per la discriminazione e la sicurezza durante le partite, riferisce "Il Daily Mail".

La Federcalcio internazionale ha avviato un procedimento disciplinare nei confronti della Federcalcio croata, a causa di uno striscione offensivo e insulti nei confronti il portiere rappresentativo del Canada, Milan Borjan.

Borjan, che è un membro della Crvena zvezda, è stato espulso dalla nativa Knin durante l'Operazione Bura nel 1995.

Domenica in Croazia Mondiali in Qatar ha sconfitto il Canada 4:1 nella partita del secondo turno del gruppo "F" eliminando così la selezione nordamericana da ulteriori competizioni.

La FIFA non ha fissato una scadenza per prendere una decisione e tali casi di solito si concludono con una multa.

In precedenza la FIFA ha imposto la prima penalità della Coppa del Mondo, la Federcalcio tedesca dovrà pagare 10.000 franchi svizzeri per non aver portato un giocatore alla conferenza stampa obbligatoria il giorno prima della partita.

Video del giorno