Dimovski a Osmani: immagina, Bujar, qualcuno che ti fa pressione per firmare che Gjerg Kastriot è un serbo e Hasan Pristina è un turco

Ilija Dimovski ha pubblicato sul social network Facebook una lettera aperta al ministro degli Esteri Bujar Osmani.

Pubblichiamo integralmente la lettera di Dimovski:

Bujar Osmani,

Seguo le tue esibizioni e ho deciso di rivolgermi a te personalmente, non come ministro, ma come Ilia di Bujar.

Abbiamo parlato tante volte in passato, so che non mi capirai solo se non hai voglia di capirmi.

Conosco te personalmente e la maggior parte dei tuoi collaboratori della DUI e so che non puoi dire di non capire affatto i processi, almeno non io, ma siamo onesti e diretti per il tuo bene e per il bene del pubblico parliamone sulla sostanza e su banalità e argomentazioni di marketing non superficiale.

Permettetemi di spiegarvi come sono questi tempi per i macedoni attraverso un plastico esempio di analogia.

Userò esempi con gli albanesi come popolo e nazione, non per offendere o essere d'accordo con quegli esempi, ma per mostrare a te e ai tuoi colleghi ciò che tu, insieme all'SDSM, stai cercando di mostrare come normale, e non è.

Immagina, Bujar, che qualcuno ti proponga e ti faccia pressione, e tu, ancor di più, firmi e accetti che:

Primo,

Gli albanesi in Macedonia non sono le stesse persone degli albanesi in Albania, proprio come è scritto in "Prespa" che i macedoni della Macedonia e i macedoni della Grecia non hanno nulla in comune e non sono la stessa cosa.

Secondo,

immagina di dover accettare e firmare che Enver Hoxha ha creato la nazione albanese in modo artificiale, come afferma l'Assemblea bulgara con la sua Dichiarazione del 2019 su Tito e i macedoni.

in terzo luogo,

qui pensò Bujar, come sarebbe per te dover firmare e accettare che gli albanesi in Macedonia non possono usare la bandiera albanese come con l'Accordo Temporaneo, e poi con "Prespa" vieti e macina dove c'è è un sole macedone a sedici punte.

Il quarto,

potresti immaginare una situazione in cui tu o un collega della DUI dovete accettare e firmare che Gjerg Kastriot è un serbo e Hasan Prishtina è un turco, come accade ogni giorno a noi macedoni grazie alla politica fallimentare di questo governo, e per Goce Delchev e per decine di altri combattenti per la libertà macedoni.

quinto,

Saresti d'accordo, Bujar, di includere in un accordo legale internazionale che gli albanesi non hanno alcuna origine illirica o retaggio culturale dagli illiri e che per esempio gli illiri sono slavi e non albanesi, così come hai accettato con "Prespa" che noi macedoni non hanno alcuna origine macedone e che i macedoni erano greci (vedi "Prespa", articolo 7).

Sesto,

come vorresti fare "piccoli" compromessi per la nazione e la storia albanese con coloro che quotidianamente e per anni affermano che la nazione albanese è artificiale e creata dall'albanizzazione di turchi, slavi, valacchi e rom proprio come negozi "piccolo" ogni giorno compromessi per la storia con chi ha questo atteggiamento e pretende nei confronti di noi macedoni.
Ecco come appaiono le cose attraverso il prisma dei macedoni, se vuoi guardare e sapere.

Non auguro a nessuno quello che ho scritto, ma non voglio nemmeno permettere a nessuno di convincermi che quello che sta succedendo ai macedoni si basa sui normali valori europei, perché non lo è.

Fermati e pensa.

Ecco perché, Bujar, gli albanesi in Macedonia in questo caso devono stare al fianco di noi macedoni, perché noi macedoni siamo il popolo più piccolo dei Balcani, ma gli albanesi sono i secondi, e tutti intorno a noi si sono comportati allo stesso modo o simili nella storia , sia verso di noi che verso di te.

Smetti di fare il politico un giorno e capirai quanto ti sbagli.

Fermare.

Spero che mi capirai in buona fede e che penserai profondamente alle tue azioni e ai tuoi passi.

Fermare.

Accettare la proposta francese è un insulto ai macedoni, ma lo ritarderà anche e non accelererà il processo di integrazione europea.

Se il tuo governo con l'SDSM accetterà questa proposta, offenderai noi macedoni, ma suggellerà per sempre anche la possibilità della Macedonia di diventare membro dell'Unione Europea.

Un saluto, Elia".

 

 

Video del giorno