Dimitrievski ha detto agli oppositori di non scappare dal dibattito

Maxim Dimitrievski/Foto: Facebook

Il candidato alla presidenza del Movimento ZNAM - Per la nostra Macedonia, Maksim Dimitrievski, ha invitato oggi pubblicamente i candidati avversari Stevo Pendarovski e Gordana Siljanovska - Davkova ad un duello televisivo per, come ha detto, confrontare i cittadini con i loro piani e programmi .

Secondo Dimitrievski tutti i candidati dovrebbero sfidarsi in un duello televisivo, soprattutto "quelli del blocco macedone e albanese che sono i più favoriti dai media".

Dimitrievski, che ha incontrato i cittadini di Zeleno Pazarče, ha valutato che i candidati presidenziali dei partiti più piccoli e di altri enti sono quasi invisibili al pubblico e che la campagna elettorale non è uguale per tutti.

- Voglio fare appello a tutti i miei avversari, in primo luogo ai due più favoriti del blocco politico macedone e ai due più favoriti del blocco politico albanese, di non scappare dal dibattito, di dare ai cittadini l'opportunità di ascoltare i piani e le visioni di tutti noi, per dire cosa intendiamo lavorare dalla posizione di capo dello Stato se saremo eletti. Chiedo al mio avversario, Stevo Pendarovski, di comparire con me in un duello televisivo e di affrontare i suoi fatti e le sue argomentazioni. Chiedo anche a Gordana Siljanovska - Davkova di confrontare le argomentazioni con me e con gli altri candidati. Altrimenti considererò che fuggono dal dibattito pubblico perché non hanno nulla da offrire ai cittadini. In questo paese, oltre alle iscrizioni ai partiti, vivono anche altri cittadini che hanno il diritto di sapere cosa intende realizzare il futuro presidente dalla carica che riceverà, ha sottolineato Dimitrievski.

I cittadini, ha aggiunto, non meritano "una campagna così poco trasparente, selettiva e mirata come quella attuale".

- Non è ammissibile che i candidati presidenziali, che sono i più favoriti in tutti i mezzi di informazione pubblica, fuggano dal dibattito pubblico. Ho la sensazione che questa campagna dedicata sia condotta solo per due candidati che sono favoriti su ogni base ed è positivo per la democrazia e per la Macedonia nel suo insieme, che i cittadini abbiano l’opportunità di vederci e ascoltarci tutti allo stesso modo condizioni, perché l’intera campagna non è uguale per tutti. Noi, rappresentanti dei cittadini con iniziativa civica o rappresentanti di piccole entità politiche, siamo invisibili nell'area dell'informazione, mentre gli altri candidati sono presenti quotidianamente su tutti i media nello spazio mediatico affittato richiesto dalla legge. Non siamo uguali, ha sottolineato Dimitrievski.

Il candidato presidenziale Stevo Pendarovski, che si candida per un secondo mandato ha invitato i suoi sei avversarie in due dibattiti principali, come forma di presentazione e confronto con i candidati con cui si eviterebbero o si ridurrebbero le accuse e si aprirebbe un'opportunità per tutti e sette di affrontare i loro programmi per l'imminente corsa elettorale.

Il quartier generale degli altri candidati alla presidenza ha deciso di tenere un dibattito generale, ma alcuni candidati hanno posto la condizione che Stevco Jakimovski, che era sulla "lista nera" degli USA, e Biljana Vankovska, a causa delle sue opinioni sull'UE e sulla NATO, non partecipassero al dibattito.

A causa di queste richieste specifiche, il quartier generale di Pendarovski ha annunciato che i dibattiti principali non avranno luogo.

I dibattiti avrebbero dovuto svolgersi in terreno neutrale e essere trasmessi dalla televisione nazionale e sulle piattaforme social.

Per quanto riguarda l'esenzione di alcuni candidati, il quartier generale di Pendarovski ha dichiarato che ciò non è possibile, perché la Commissione elettorale statale ha confermato che ci sono sette candidati. Inoltre, invece di due dibattiti, se ne prevedeva uno solo, con la proposta di tenerlo il 10 aprile.

I dibattiti principali dei candidati presidenziali non avranno luogo

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno