Dermendzhiev: C'è un crescente interesse dei migranti in Bulgaria

Foto: EPA-EFE / TOLGA BOZOGLU

Il ministro degli Affari interni della Bulgaria, Ivan Demerdziev ha visitato il confine bulgaro-turco nell'area della città di Elhovo, ha riferito il corrispondente di MIA da Sofia. Secondo Dermendzhiev, la pressione dei rifugiati al confine tra Bulgaria e Turchia è in aumento.

La pressione dei migranti sul confine bulgaro-turco è intensificata, si prevede che cresca e la Bulgaria è pronta a resistervi, ha affermato Demerdzhiev. Secondo lui, nello stesso periodo dell'anno scorso, la pressione migratoria verso la Bulgaria è aumentata di quasi 6 volte e rispetto a luglio di circa il 24%. Nei primi sette mesi di quest'anno ci sono stati più di 60.000 tentativi di attraversare il confine, per lo più rifugiati dalla Siria e dal Medio Oriente.

Le forze di frontiera disponibili della Bulgaria stanno affrontando, ha detto Dermendzhiev, circa 860 persone sono state dispiegate dall'interno del paese - forze di polizia che aiutano la polizia di frontiera. Il quadro è attentamente monitorato ogni giorno e se c'è un cambiamento, la Bulgaria è pronta a reagire con forze aggiuntive e un cambiamento nell'organizzazione, ha affermato il ministro Dermendzhiev. Ad oggi non sono necessarie parti aggiuntive, ma in caso di modifica, reagiremo immediatamente.

Secondo lui, la recinzione al confine tra Bulgaria e Turchia è in buone condizioni e anche l'attrezzatura tecnica è funzionante.

Video del giorno