Udienza oggi della madre che ha aggredito l'insegnante di biologia dell'UO "Jovan Dukić".

A.R., 32 anni che ha aggredito fisicamente l'insegnante della scuola elementare "Jovan Dukić", oggi sarà portato presso la procura per l'interrogatorio.

È stata arrestata per i crimini di maltrattamento, tortura e pericolo per la sicurezza dopo aver aggredito verbalmente e fisicamente l'insegnante di biologia e ha riportato diverse ferite lievi.

Secondo la sua dichiarazione, la dignità umana dell'insegnante è stata violata e lei teme per la sua incolumità, si legge nella nota, aggiungendo che il caso ha causato ansia anche tra i cittadini, soprattutto perché è accaduto in una scuola elementare.

L'incidente è avvenuto dopo che la madre è venuta a scuola e ha chiesto all'insegnante di biologia perché suo figlio aveva preso 2, anche se aveva una media di 3, non sapendo che la media includeva il voto del primo semestre.

L'insegnante di biologia ha chiamato la madre in ufficio, ma poi la violenza è aumentata.

La madre ha minacciato di andare dal preside. Tuttavia, è tornata all'improvviso e ha tirato l'insegnante per i capelli, l'ha buttata a terra e le ha sbattuto la testa sul pavimento, dicendole che non avrebbe mai lavorato da nessun'altra parte.

Ieri, in segno di sostegno agli insegnanti, davanti alla scuola è stata organizzata una protesta contro la violenza alla quale hanno partecipato insegnanti, genitori e studenti.

L'aggressione contro l'insegnante della scuola elementare "Jovan Dukić" è il secondo episodio di questo genere in un giorno contro un operatore scolastico.

Poco prima i genitori di uno studente della scuola "Sveti Sava" hanno aggredito l'insegnante al ritorno dalle lezioni ricreative.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno