Oggi si festeggia San Mitrofan, primo Patriarca di Costantinopoli

San Mitrophan, primo patriarca di Costantinopoli

Suo padre, Domezio, era il fratello dell'imperatore romano Prov, ma fuggì da Roma come cristiano e venne a Bisanzio. Consacrò come presbitero il vescovo bizantino Tito. Dopo la morte di Tito, Domezio divenne vescovo di Bisanzio. Dopo la morte di Domezio, il trono episcopale fu preso dal figlio maggiore Prov, e dopo la sua morte, il trono episcopale fu preso da Mitrophan. Quando l'imperatore Costantino vide per la prima volta Mitrophan, si innamorò di lui come padre. Al tempo del Primo Concilio Ecumenico, Mitrophan aveva già centodiciassette anni, quindi incapace di prendere parte agli affari del Concilio in prima persona, nominò suo vice il vescovo Alessandro. L'imperatore ottiene il grado di patriarca al consiglio. E così divenne il primo patriarca di Costantinopoli. L'imperatore ha anche invitato l'intero Consiglio a onorare con una visita l'arcipastore anziano e malato. Quando l'imperatore gli chiese chi avrebbe voluto succedere al trono patriarcale, Mitrophan nominò Alessandro, quindi disse ad Alessandro di Alessandria: "O fratello, lascerai un successore supremo!" Patriarca di Alessandria, e lo lodò prima di tutto. Dopo questa profezia salutò tutti e dopo dieci giorni consegnò la sua anima a Dio, nel 325.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno